Spettro Dieselgate anche per Fiat Chrysler: ecco i modelli sotto accusa

A
A
A
di Redazione 13 Gennaio 2017 | 07:50

Fiat Chrysler come Volkswagen? Gli Usa accusano Fca di aver falsato i dati sulle emissioni di 104.000 veicoli.

L’agenzia Usa per la protezione dell’ambiente (Epa) ha infatti accusato Fca di aver violato il “clean air act” installando un software in grado di nascondere le reali emissioni dei veicoli.

Il gruppo rischia ora una multa da 4,6 miliardi di dollari per non aver dichiarato alle autorità tali dispositivi. Una sanzione molto vicina a quella pagata proprio pochi giorni fa da Volkswagen per chiudere l’azione penale.

Ma quali sono i modelli nel mirino dell’autorità? Ed esiste la possibilità che i possessori di veicoli Fiat in Italia possano essere costretti a richiami?

Ad essere coinvolte sono le vetture Jeep Grand Cherokees e Dodge Ram 1500 con motore diesel da 3.0 litri venduti tra il 2014 e il 2016.
Si tratta di modelli venduti esclusivamente negli Usa, pertanto gli automobilisti italiani non hanno nulla da temere. Così come peraltro accaduto in passato anche per i possessori di auto Volkswagen in Europa, che non hanno avuto alcun danno dalle accuse provenienti dagli Stati Uniti.

Al contrario degli azionisti Fca, che ieri hanno visto il titolo della casa automobilistica crollare del 16% dopo essere stato anche sospeso per eccesso di ribasso. Ieri il ceo di Fca, Sergio Marchionne, ha rassicurato gli animi dichiarando che “Fca sopravviverà anche se le dovesse essere comminata una multa di 4,6 miliardi di dollari”.

Da ricordare che già da alcune settimane circolavano voci di un’inchiesta dell’Epa nei confronti di altre case automobilistiche, dopo che già Volkswagen è stata accusata l’anno scorso di aver truccato i dati di mezzo milione di test.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X