Salvataggio good bank, tanto paga Pantalone: con un euro Ubi guadagna un miliardo

A
A
A
di Maria Paulucci 13 Gennaio 2017 | 14:10

Che colpo ha fatto Ubi. Con un euro ha comprato Banche Marche, Etruria e Carichieti e otterrà quasi un miliardo, 950 milioni per l’esattezza, di crediti fiscali. Insomma, come al solito paga Pantalone. L’operazione annunciata da Ubi prevede infatti che l’istituto guidato da Victor Massiah possa usufruire dei crediti fiscali (Dta) accumulati dalle tre banche. Almeno altri 600 milioni che l’istituto lombardo detrarrà dalle tasse malgrado preveda di macinare profitti (appena annunciata l’operazione, ha alzato di target di utile stimato adesso a 1,2 miliardi nel 2020).

C’è poi il miliardo di avviamento negativo riconosciuto alle good banks con l’operazione di Ubi. Si tratta di ancora una volta di crediti fiscali, circa 350 milioni. Totale per le casse dello Stato 950 milioni circa di minori introiti, considerando che si tratta nel primo caso di crediti maturati per perdite fatte da altri (le good banks) e godute da un istituto (Ubi) che ha una consolidata tradizione di utili e dividendi. E nel secondo di un avviamento negativo per una cifra considerevole che Ubi potrà scalare a fronte del salvataggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Etruria, 14 ex dirigenti rinviati a giudizio

Banca Etruria, Fornasari evita due multe

Banca Carige, analogie e differenze con altre crisi bancarie italiane

NEWSLETTER
Iscriviti
X