Per colpa dello smartphone gli italiani litigano con i partner e dormono meno

A
A
A
di Raffaello Mascetti 26 Gennaio 2017 | 08:07

Sempre più attaccati allo smartphone, fino al punto di perdere ore di sonno e discutere con i propri cari, incassando richiami non solo dai partner ma anche dai figli. Questo il profilo degli italiani che emerge dalla Global Mobile Consumers Survey 2016, la ricerca di Deloitte che delinea le tendenze relative alle abitudini e ai comportamenti degli utenti connessi tramite smartphone e tablet. Realizzata in 31 Paesi in tutto il mondo, la versione italiana ha coinvolto 2 mila persone, di età compresa tra i 18 e i 75 anni.

Dalla ricerca emerge che, almeno una volta al mese, quasi un italiano su tre viene ripreso dal proprio partner (27%) e persino dai propri figli (27%) perché sempre attaccato allo smartphone. Dati questi ultimi che valgono all’Italia il primato di paese europeo in cui si discute più spesso a causa del cellulare. Seguono Polonia e Francia, rispettivamente con il 21% e 16% per quanto riguarda le discussioni tra le coppie; l’Olanda risulta il paese dove ci si arrabbia di meno, con i diverbi tra i partner che si limitano al 13%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deloitte pronta a sostenere l’innovazione in Italia

L’Italia piace meno al private equity

Pir, rischio bolla ma la raccolta può toccare i 50 miliardi

NEWSLETTER
Iscriviti
X