Il combinato disposto che fa schizzare lo spread

A
A
A
di Maria Paulucci 7 Febbraio 2017 | 07:57

Numeri alla mano, si parla di uno spread che sfiora i 200 punti (197 per la precisione) tra Bund e Btp e di 129 per il confronto con i Bonos iberici. Il motivo, o per meglio dire i motivi, sono diversi. Il primo riguarda l’acuirsi delle paure derivanti dalla potenzialità di una Frexit. Nel suo ultimo intervento, infatti, marine Le Pen, candidata per il Fonte Nazionale alle presidenziali parigine, ha confermato che, qualora dovesse vincere le elezioni, partirebbe subito con una serie di richieste per far uscire la Francia dalla zona euro. Non solo, ma la sua intenzione sarebbe quello di cavalcare l’onda del populismo adottando gli stessi sistemi di Trump: protezionismo, addio alla Nato e misure anti-immigrazione, da rendere concrete nel più breve tempo possibile. L’eventualità di Le Pen all’Eliseo è ancora data per minoritaria (come lo erano anche Brexit e Trump presidente) ma ad ogni modo in possesso di una forza tale da rendere i mercati nervosi fino al 7 maggio, giorno del secondo turno delle presidenziali.

FONTE: trendonline.com

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bonos, un cammino virtuoso

Nel derby dello spread, la Spagna surclassa l’Italia

Italia come Grecia del 2012 agli occhi dei mercati: la prudenza è d’obbligo

NEWSLETTER
Iscriviti
X