La sapete quella dello scrittore che chiede la mano della figlia del banchiere?

A
A
A
di Marco Barlassina 16 Febbraio 2017 | 08:50

Ad un importante banchiere si presenta un pretendente alla mano dell’unica figlia. Il candidato di professione fa lo scrittore ed è abituato ad una vita bohemienne.
“Io amerei sua figlia anche se non avesse un soldo.”
“Davvero?”
“Lo giuro.”
“E’ sicuro?”
“Sono sicuro.”
“Tina”, dice il banchiere rivolgendosi alla domestica, “accompagni il signore alla porta. Non voglio rimbambiti in famiglia!”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ex banchiere Bsi condannato in Brasile per riciclaggio di 2,7 mln di dollari

La differenza tra un avaro e un banchiere è…

Per Voltaire, se un banchiere svizzero salta dalla finestra…

NEWSLETTER
Iscriviti
X