Diesel gate, Fca rischia una multa di 4,6 miliardi di dollari

A
A
A
di Maria Paulucci 1 Marzo 2017 | 09:15

Tempi duri per Fiat Chrysler. La società ha confermato le indagini dell’Epa e del dipartimento della Giustizia sulle emissioni dei suoi motori diesel, scrive www.repubblica.it. Particolare già emerso nei mesi scorsi che, come previsto dalla legge Usa, l’azienda ha dovuto citare nel modello F20, la relazione che ogni anno le società quotate a Wall Street devono consegnare alla Sec, la società di controllo della Borsa statunitense.
”Abbiamo ricevuto richieste di informazioni da diverse autorità governative. Indaghiamo e intendiamo cooperare con tutte le valide richieste del governo” afferma Fca nel documento depositato alla Sec. ”Al momento non siamo in grado di prevedere l’esito delle indagini”, che potrebbe tradursi nell’imposizione di sanzioni. La multa massima che l’Agenzia per la Protezione Ambientale potrebbe comminare è di 44.359 dollari per ogni auto che viola le norme, per un totale nel caso di Fca di 4,6 miliardi di dollari.

FONTE: www.repubblica.it

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Stellantis, debutto col botto per il titolo del gruppo nato dalla fusione Fca-Psa

Ftse Mib, gap da chiudere all’orizzonte

Auto, nasce Stellantis. Ma i listini sono scettici

NEWSLETTER
Iscriviti
X