Perché tanta melina? La Commissione Europea non si fida di Montepaschi

A
A
A
di Maria Paulucci 7 Marzo 2017 | 12:11

La Commissione Europea sta facendo le pulci al piano industriale di Montepaschi che nel frattempo è uscito definitivamente dal Mib 30 per far posto a Banca Generali. A questo punto, però, vista la lettera inviata dalla Commissione Europea alla Bce per avere informazioni più precise sul piano di rilancio della banca senese, si capisce i motivi di tanta melina per la ricapitalizzazione. Evidentemente hanno un fondamento di verità le voci circolate nelle settimane scorse dove tra le autorità europee interessate all’operazione, non ci sarebbe perfetta sintonia.

Infatti, secondo quanto risulta al Sole24Ore la Commissione Europea avrebbe richiesto alla Vigilanza Unica della Bce guidata da Danièle Nouy “informazioni dettagliate sul alcuni aspetti patrimoniali e contabili riguardanti l’istituto”. Secondo il quotidiano a Bruxelles interessa sapere se la banca sarà solvibile in prospettiva. Inoltre intende conoscere il metodo con cui Bce è arrivata a definire l’ammanco di capitale e avrebbe sollecitato la Vigilanza a indicare con chiarezza le perdite in corso e attese della banca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, Mossa ricorda Doris

Banca Generali, la medaglia d’oro sempre sul collo

Banca Generali, entra una top banker da Allianz Bank

NEWSLETTER
Iscriviti
X