Fisco, tutte le date e le scadenze del modello 730 precompilato

A
A
A
di Raffaello Mascetti 24 Maggio 2017 | 07:38

Il 730 precompilato, novità degli ultimi anni, ha semplificato la vita a milioni di contribuenti in termini di procedure, ma ha anche complicato il calendario fiscale, creando qualche confusione. Anche perché si sovrappongono a quelle relative al nuovo modello Redditi Persone fisiche 2017, riservato ai titolari di redditi d’impresa e alle partite iva.

Stando alla guida pubblicata dall’Agenzia delle Entrate, ecco quali sono le pagine da segnare sull’agenda.

25 MAGGIO

È possibile inviare il modello Redditi aggiuntivo del 730 presentando il frontespizio e i quadri RM, RT e RW.

25 MAGGIO

A partire da questa data inviare il modello Redditi correttivo per correggere e sostituire il 730 già inviato.

29 MAGGIO

Da questo giorno è possibile annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l’applicazione web. L’annullamento del 730 si può fare solo una volta: fino al 20 giugno

20 GIUGNO

Ultimo giorno utile per annullare il 730 già inviato.

30 GIUGNO

Scadenza per il versamento di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.

24 LUGLIO

Ultimo giorno utile (il 23 luglio è domenica) per la presentazione del 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate direttamente tramite l’applicazione web.

31 LUGLIO

Scadenza per il versamento, con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse, di saldo e primo acconto per i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta o con modello Redditi.

2 OTTOBRE

Ultimo giorno utile (il 30 settembre è sabato) per comunicare al sostituto d’imposta di non voler effettuare il secondo o unico acconto dell’Irpef o di volerlo effettuare in misura inferiore.

2 OTTOBRE

Scadenza per la presentazione del modello Redditi precompilato e per inviare il modello Redditi correttivo del 730.

25 OTTOBRE

Ultimo giorno utile per presentare un modello 730 integrativo, possibile solo se l’integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un’imposta invariata. La presentazione può essere fatta solo tramite Caf o professionista abilitato.

FONTE: www.firstonline.info

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mutui e 730, quando spettano le detrazioni

Nuovo 730: come detrarre mutui e altre spese

Errore nel 730, c’è ancora tempo per rimediare

NEWSLETTER
Iscriviti
X