Partita Iva, le città dove è più conveniente aprirne una

A
A
A
di Redazione 21 Giugno 2017 | 14:16

Secondo quanto emerge dai dati della Cgia di Mestre sui guadagni medi dei lavoratori autonomi freelance, è Milano la città più conveniente per aprire una partita Iva. Nel capoluogo lombardo il reddito dichiarato dai lavoratori a partita Iva è mediamente di 38 mila euro l’anno, circa due volte e mezzo di più dei colleghi di Vibo Valentia (ultima posizione della classifica con 15.479 euro di entrate l’anno). La media nazionale supera di poco i 26 mila euro l’anno.

Dopo la città meneghina, al secondo posto c’è Bolzano (con un reddito medio di 35.294 euro), Lecco (33.897 euro), Bologna (33.584), Como (32.298 euro) e Monza (32.022 euro). Gli ultimi tre posti della classifica ci portano in Calabria: fanno leggermente meglio di Vibo Valentia, che come abbiamo visto è ultima, Crotone (15.645) e Cosenza (con 16.318 euro), rispettivamente penultima e terzultima.

Ma lavorare a partita Iva garantisce guadagni dignitosi? Gli artigiani hanno riscontrato che “dopo la crisi del 2008-2009, il reddito medio a livello nazionale è aumentato di 2.600 euro, con punte massime di 3.577 euro a Milano, di 3.376 euro a Bolzano e di 3.263 euro a Modena”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X