Attentati Barcellona, possibile chiedere il rimborso del volo già prenotato

A
A
A
di Redazione 18 Agosto 2017 | 12:27

La notizia dell’attentato a Barcellona ha messo in allarme i tanti turisti italiani che ogni giorno affollano le strade della città catalana. In molti si trovano con il biglietto del volo in mano, ma con la paura concreta e il desiderio di disdire la prenotazione. È possibile?

Secondo quanto scrive InvestireOggi.it, il riferimento giurisprudenziale per questa evenienza è una sentenza del Giudice di Pace di Torino dello scorso anno, la numero 505/2016, con la quale era stato riconosciuto il rimborso del volo ad una coppia piemontese che due anni prima aveva cancellato il viaggio in Turchia per paura di attentati. Insomma, se la richiesta del rimborso è motivata da fatti concreti il rimborso del biglietto aereo è dovuto.

La sentenza in questione ha fatto appello all’articolo 945 del Codice della navigazione in merito all’impedimento della partenza per motivi di sicurezza. Una sentenza destinata, purtroppo, a fare scuola visto che in questa condizione si trovano molti turisti. Ora tocca a chi ha prenotato una vacanza in Spagna: “a buon diritto gli attori potevano temere per la propria incolumità fisica non essendo garantito uno standard minimo di sicurezza nello stato di destinazione del viaggio come documentato sia a livello nazionale che internazionale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

L’allarme di Deloitte sul calcio: i 20 top club perderanno 2 miliardi di euro di entrate. In Italia, Juventus prima per ricavi

Calcio, anche il Barcellona punta sulla blockchain

La Juventus è al decimo posto nella classifica dei fatturati

NEWSLETTER
Iscriviti
X