Se potessi avere 485 euro al mese

A
A
A
di Redazione 30 Agosto 2017 | 17:05

Via libera al reddito di inclusione. Cioè? Si tratta di uno strumento contro la povertà, di un assegno che potrà oscillare tra 190 e 485 euro mensili è destinato alle famiglie con Isee complessivo non superiore a 6mila euro e un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, al massimo di 20mila euro. Partirà dal 1° gennaio del 2018 e interesserà circa 400mila famiglie italiane.

In un primo momento il Rei, Reddito di inclusione, riguarderà meno del 40% delle persone in condizione di povertà assoluta. L’assegno verrà erogato su una carta di pagamento elettronica, tipo una prepagata. Per ottenere il sostegno economico la famiglia interessata dovrà sottoscrivere un progetto personalizzato volto al superamento della condizione di povertà. Il progetto indicherà i servizi di formazione e reinserimento cui la famiglia dovrà partecipare, pena la perdita dell’assegno. Che in ogni caso sarà concesso per non più di 18 mesi, poi bisognerà aspettare 6 mesi prima di poterlo richiedere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Italia: poveri triplicati dall’inizio della crisi, il reddito di inclusione non basterà da solo

Reddito di inclusione attiva 2017, ecco come funziona

NEWSLETTER
Iscriviti
X