Per i giovani in arrivo una pensione minima di 650 euro

A
A
A
di Redazione 31 Agosto 2017 | 08:37

Garantire un assegno pensionistico di circa 650 euro per i giovani, nel caso in cui i contributi versati non abbiano raggiunto un livello tale da garantire la cifra. È la proposta del governo ai sindacati.

L’ipotesi allo studio è che i giovani interamente nel sistema contributivo e con carriere discontinue possano andare in pensione prima dei 70 anni e con 20 di contributi avendo maturato un trattamento pari a 1,2 volte il minimo (448 euro). Con un assegno di circa 650-680 euro, perché verrebbe aumentata la cumulabilità con l’assegno sociale.

Restano invece distanti le posizioni di governo e sindacati sull’età pensionabile. Lo stop dell’aumento automatico nel 2019 (a 67 anni) per effetto dell’adeguamento del requisito anagrafico all’aspettativa di vita, è considerato una priorità assoluta da Cgil, Cisl e Uil.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X