E-commerce, in Cina si paga con un sorriso

A
A
A
di Daniel Settembre 6 Settembre 2017 | 08:00

Quando si tratta di pagamenti digitali la Cina è sempre un passo avanti. Come scrive TechCrunch, infatti, il colosso dell’e-commerce Alibaba ha implementato la tecnologia del riconoscimento facciale grazie alla quale sarà possibile pagare semplicemente con un sorriso.

Si tratta del servizio “smile to pay” che l’affiliata del gruppo Ant Financial ha lanciato a Hangzhou, dove viene sperimentato tra la clientela della famosa catena di ristorazione statunitense specializzata in pollo fritto, Kfc.

Come funziona? Il pagamento non richiede nemmeno lo smartphone a patto che il cliente abbia già un account nell’applicazione Alipay e abilitato il riconoscimento del viso. Una telecamera 3D situata al punto vendita esamina il volto del cliente per verificare la propria identità, e nel frattempo viene verificato il numero di telefono per una maggiore sicurezza. Il software utilizzato da Alibaba è una tecnologia chiamata Face ++ della startup cinese Megvii, che ha raccolto oltre 150 milioni di dollari da investitoriche includono anche la Foxconn.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La Cina entra nell’Anno del Bue in posizione di forza: i campioni dell’azionario

La ripresa è online: i casi Alibaba, Amazon e Zalando

Emergenti, ecco le nuove Big Tech del prossimo decennio

NEWSLETTER
Iscriviti
X