Italia resta meta più ambita dai proprietari di mega yacht

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Luglio 2018 | 10:34

Tempo di mare, chcht e vacanze

Penultima seduta di luglio e mentre salgono le temperature, sempre più operatori sono in vacanza e quelli che restano non sembrano eccessivamente interessati a imbastire chissà quali operazioni sui mercati finanziari. Così anche tra le sale contrattazioni si parla di argomenti estivi, anche se legati alla finanza. L’agenzia Bloomberg, ad esempio, propone una classifica di quali siano le mete più ambite dai proprietari di grandi yacht in tutto il mondo.

Italia meta più ambita dei grandi yacht

L’Italia, ancora una volta, mantiene il suo primato mondiale: alla data del 27 luglio scorso risultavano in acque italiane 199 grandi yacht, in calo di 30 yacht rispetto alla settimana precedente ma ancora saldamente davanti ai 147 yacht presenti in acque francesi (in questo caso in calo di 4 imbarcazioni). In crescita il numero di yacht che incrocia in acque statunitensi: erano 143, in crescita di 10 unità, e potrebbero nel frattempo essere ancora aumentati consentendo agli Usa di superare la Francia.

In crescita gli yacht nelle acque Usa

Alle spalle degli Stati Uniti conservano le posizioni, ma perdono yacht, la Grecia (106 yacht presenti, 5 in meno di 7 giorni prima), la Spagna (92 yacht, 11 in meno), la Croazia (35 yacht, 7 in meno) e il principato di Monaco (29 yacht, 5 in meno). Appena dietro il Canada (23 yacht, 4 in più) e la Turchia (22 yacht, 1 in meno), mentre fa il suo ingresso in classifica il piccolo Montenegro, con 21 yacht, che supera Australia (20 yacht) ed Emirati arabi uniti (17 yacht).

Gli emiri restano quelli con le barche più grandi

Da notare che gli emiri possono anche avere un numero di yacht relativamente ridotto, ma si tratta quasi sempre di “super yacht”, tanto è vero che nella classifica per dimensione media restano saldamente al primo posto con 222,2 piedi di lunghezza media degli yacht, davanti a Malta (209,5 piedi in media), al principato di Monaco (186,7 piedi) e all’Italia (che con 178,7 piedi di lunghezza media conserva una più che dignitosa quarta posizione mondiale).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Strinati (ITCup): “Ecco la classifica dell’edizione appena conclusa”

Wall Street: le radiografie di un rally forse ancora giovane

Cina: azionario al top tra le principali economie mondiali

NEWSLETTER
Iscriviti
X