Ferrari farà leva sui modelli Icona, la borsa apprezza

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Settembre 2018 | 12:04

Ferrari, oggi è Capital Market Day

Ferrari romba in borsa all’apertura del Capital Market Day: mentre è in corso la conferenza dei vertici aziendali con gli analisti finanziari, il titolo a Piazza Affari sale dell’1,64% a 114,8 euro per azione dopo un massimo intraday a 116,7 euro (il record storico resta quota 128,2 euro, raggiunta nel corso della seduta del 18 giugno scorso, ndr) con quasi mezzo milione di pezzi già passati di mano in tarda mattinata.

Presentate le nuove Ferrari Monza SP1 e SP2

Nell’aprire l’evento (in occasione del quale sono state presentate le nuove Ferrari Monza SP1 e SP2, primi modelli della nuova serie Icona, destinate a essere prodotte in serie limitate da 500 esemplari l’una per un prezzo che sarà reso noto solo il mese prossimo al Salone dell’Auto di Parigi anche se gli analisti di Banca Imi stimano un prezzo base di 1,5 milioni di euro) il presidente di Ferrari, John Elkann, ha dapprima ricordato il fondatore del cavallino, Enzo Ferrari, e il recentemente scomparso Ceo di Fca, Sergio Marchionne, per poi introdurre il nuovo Ceo di Ferrari, Louis Camilleri, che secondo Elkann “comprende lo spirito Ferrari meglio di chiunque altro”.

Analisti attendono target, piace serie Icona

In attesa di sentire dal Cfo, Antonio Picca Piccon, se gli obiettivi finanziari del piano strategico 2018-2020 saranno aggiornati, gli analisti sembrano aver gradito la presentazione dei nuovi modelli della serie Icona, definita dal Cmco Enrico Galliera “non un semplice nuovo modello ma un nuovo pilastro della nostra strategia commerciale”. Un pilastro che secondo Banca Imi (se il prezzo di 1,5 milioni di euro per esemplare sarà confermato) potrebbe aggiungere “circa 750 milioni di euro di ricavi in tre anni”.

15 nuovi modelli entro il 2022 poi arriveranno le hypercar

Tra il 2019 e il 2022 saranno lanciati 15 nuovi modelli Ferrari, di cui il 60% avrà una motorizzazione ibrida. Col nuovo piano industriale (ma Galliera ha sottolineato come una parte degli investimenti necessari sia già compresa nell’attuale piano) arriveranno le “hypercar” Ferrari: nuovi modelli a cui saranno applicate tecnologie d’avanguardia, anche grazie ai quali si cercherà di ampliare la penetrazione di Ferrari nel mercato degli Hnwi (individui ad elevato reddito, ndr) che nel mondo sono ormai 18 milioni, di cui solo lo 0,05% possiede già una vettura di Maranello.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Addio Banca Imi, benvenuta IMI Corporate & Investment Banking

Certificati, da Banca Imi 32 nuovi Bonus Cap su azioni italiane ed estere

Dal Vix ai certificati: investire nel futuro con uno sguardo al presente. La conferenza di Finanza Operativa all’ITForum Online Week

NEWSLETTER
Iscriviti
X