Ico: dopo Friendz e Gooruf anche la Juve si fa il token

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Settembre 2018 | 18:13

Juventus Fc prepara token

L’ultima arrivata è la Juventus FC (oggi in calo dello 0,85% a fine giornata, a 1,525 euro per azione, comunque del 95% abbondante sopra i livelli di un anno fa dopo aver toccato il massimo storico di 1,80 euro per azione lo scorso 20 settembre), che ha imitato il Paris Saint Germain siglando un accordo con Soros.com (piattaforma di fan engagement controllato dalla maltese ChiliZ) per sviluppare un proprio fan token.

Anche Gooruf Asia scalda i motori

Ma il fenomeno Ico continua a guadagnare terreno in molteplici settori, dallo sport all’editoria, come nel caso di Blue Financial Communication (editore di Gooruf.com, oggi stabile in borsa a 1,37 euro per azione, rispetto a un picco storico di 2,428 toccato il 3 ottobre di un anno fa), che già lo scorso giugno aveva annunciato il lancio, tramite la controllata al 100% Gooruf Asia l’avvio di un percorso per una Ico (Initial coin offering) che prevede nei prossimi mesi il lancio di una campagna di prevendita a sconto dei propri servizi e spazi pubblicitari sotto forma di utility token denominati Gooruf Coin.

Friendz ha già raccolto 25 milioni di dollari

Il mercato delle Ico, nonostante il calo delle quotazioni subito dai Bitcoin e dalle altre principali criptovalute in questi mesi, è infatti tuttora molto attivo, con oltre 18 miliardi di dollari raccolti dalle Ico lanciate da inizio anno in tutto il mondo. Tra i nomi italiani anche quello di Alessandro Cadoni, co-founder di Friendz, startup che fa guadagnare gli utenti con le loro foto sui social e che lo scorso marzo ha raccolto 25 milioni di dollari con una Ico. Chi sarà il prossimo a lanciare la sua Ico tra gli startupper e le aziende italiane?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X