Mandarin Capital si rafforza nel settore della ceramica

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Settembre 2018 | 14:12

Italcer continua a fare acquisizioni

Italcer, il polo ceramico controllato dal fondo italiano Mandarin Capital di Alberto Forchielli, starebbe per acquisire, secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, il 100% di Rondine Group di Rubiera, marchio storico delle ceramica reggiana che a fine 2017 poteva contare su 108 milioni di fatturato e un utile di 14,5 milioni e che impiega 291 dipendenti.

Vicino il closing per Rondine

L’annuncio ufficiale deve ancora giungere perché il closing non sarebbe ancora stato siglato, anche se è atteso nelle prossime settimane. Se tutto andrà come previsto Mandarin controllerà un gruppo che, grazie anche alle acquisizioni di La Fabbrica Ceramiche, Elios Ceramiche e Devon&Devon, raggiungerà i 200 milioni di fatturato e potrebbe prepararsi a un futuro sbarco in borsa, ma non immediatamente.

Mandarin Capital ha obiettivi ambiziosi

Mandarin Capital intende infatti portare Italcer entro il 2020 a circa mezzo miliardo di euro di giro d’affari (dai 200 milioni circa a cui salirebbe dopo l’acquisizione di Rondine). Per centrare l’obiettivo saranno possibili altre acquisizioni, magari nei grandi formati, una tipologia di prodotti che al momento Italcer si limita a commercializzare e non a produrre direttamente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X