Ubi Banca rende fruibilie la sua collezione artistica online

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Ottobre 2018 | 17:21

Le collezioni di Ubi Banca sono online

Dallo scorso 6 ottobre è online il nuovo sito internet Arte Ubi Banca (arte.ubibanca.com) dedicato all’arte, alla valorizzazione del patrimonio artistico e della collezione di Ubi Banca, oltre che alla promozione delle principali iniziative in ambito culturale sostenute dalla canca. La vicinanza a progetti culturali e la tutela del patrimonio artistico sono parte integrante dell’azione di Ubi Banca a favore del paese e in particolare dei territori di maggiore presenza dell’istituto, ricorda una nota.

Oltre seimila le opere custodite dalla banca

A tal fine il gruppo sostiene con continuità numerose iniziative soprattutto attraverso erogazioni liberali e sponsorizzazioni. Ubi Banca è inoltre custode di un patrimonio artistico ingente: la collezione è composta da più di seimila opere realizzate tra il XIV e il XXI secolo, provenienti dalle raccolte degli istituti incorporati nel gruppo nel corso degli anni, in molti casi non fruibili, così come gli edifici nelle quali sono custodite.

300 le opere presentate nel dettaglio sul sito

Obiettivo del nuovo sito è, da un lato, “aprire virtualmente” le porte delle sedi della banca per far conoscere e rendere disponibili a tutti questo rilevante patrimonio artistico; dall’altro, quello di dare visibilità ai principali appuntamenti e progetti sostenuti dalla banca in ambito culturale. Il sito è composto da due parti, la prima dedicata alle news, la seconda alla collezione d’arte di Ubi Banca. Sul sito sono infatti disponibili le schede storiche, fotografiche e tecniche dettagliate di 300 opere tra le più rilevanti della raccolta, custodite nelle diverse sedi della banca presenti su tutto il territorio nazionale, nella maggior parte dei casi oggi altrimenti non visibili.

Collezione navigabile e destinata a crescere

La collezione è “navigabile” sia attraverso percorsi cronologici – distinti nelle sezioni Trecento e Quattrocento, Cinquecento, Seicento, Settecento, Ottocento, Novecento e Duemila – sia attraverso percorsi tematici – con le sezioni Palazzi Storici, Raccolte Storiche e Archivi Storici – e con l’ausilio di un motore di ricerca. Le sezioni e i relativi contenuti andranno arricchendosi nel corso dei prossimi mesi arrivando a rendere disponibili le schede dettagliate di molte altre opere, con nuovi percorsi tematici e chiavi di lettura. E’ inoltre prevista anche una versione inglese del sito.

Oltre al sito anche un canale Instagram apposito

Parallelamente al sito, è stato lanciato anche il canale Instagram @arteubibanca, concepito e organizzato per rendere particolarmente “vicino”, quasi “vivo”, il mondo dell’arte di Ubi Banca. Offre infatti la possibilità di effettuare, post dopo post, una sorta di visita virtuale delle opere, favorendo la conoscenza e l’approfondimento della collezione, anche attraverso contenuti educational. Racconta e valorizza, grazie a foto, video e “storie” (queste ultime visibili, come prevede Instagram, solo per 24 ore), la varietà dei progetti della banca in ambito artistico, potenziandone le opportunità di condivisione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arte, le Rovine di Nicolas Party

BNL- BNP Paribas con WePlanet per l’ambiente

L’identikit del collezionista d’arte

NEWSLETTER
Iscriviti
X