Cresce in Italia propensione verso noleggio a lungo termine

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Novembre 2018 | 10:45

Cresce propensione a noleggio a lungo termine

E’ un cambio di mentalità o forse solo la conferma di un’Italia sempre più in difficoltà dopo anni di crescita nulla o poco più, sta di fatto che dopo automobili e smartphone gli italiani sembrano pronti a noleggiare a lungo termine anche attrezzi per la manutenzione di casa e giardino (11%), elettrodomestici (10%), attrezzature sportive (10%), articoli per l’infanzia (7%) e persino mobili (2%). I dati emergono dall’ultimo Osservatorio mensile di Findomestic, realizzato in collaborazione con Doxa e dedicato proprio al cosiddetto “Rent”, ossia la pratica di affittare un bene per un periodo compreso tra 1 e 5 anni pagando un canone mensile che spesso comprende anche servizi aggiuntivi.

Per ora il “rent” è tipico del settore auto

Secondo Claudio Bardazzi, responsabile dell’Osservatorio Findomestic gli italiani stanno “imparando a valutare i vantaggi dei servizi accessori o della manutenzione offerti dal Rent: un importante cambio di passo per il paese che più di ogni altro in Europa è legato alla proprietà”. Il noleggio a lungo termine oggi ormai conosciuto dal 49% degli intervistati, anche se tra questi l’89% lo collega essenzialmente al mondo dei motori. Secondo l’Aniasa, del resto, oltre 30.000 italiani hanno abbandonato la vettura di proprietà per affidarsi alla formula “tutto incluso” a fronte di un costo fisso.

Cresce interesse a noleggiare smartphone di valore

Tuttavia, il 50% degli intervistati da Findomestic potrebbe sottoscrivere (solo l’8% “certamente” mentre il 42% dichiara “probabilmente”) un abbonamento che prevede il noleggio a lungo termine di uno smartphone di alta gamma (oltre 500 euro di valore) pagando un canone mensile comprensivo di assicurazione contro danni e furto e con possibilità di sostituirlo dopo alcuni mesi con uno di gamma superiore. In questo caso Apple e Samsung si giocano il primato nel cuore dei consumatori, entrambi con il 36% di preferenze.

Servizi accessori giudicati vantaggiosi

Tra i principali vantaggi legati al noleggio a lungo termine per il 54% degli intervistati vi sarebbe la possibilità di beneficiare di servizi accessori come assicurazione su furto/danni, sostituzione in caso di guasto e manutenzione ordinaria programmata. Altro importante “plus” pare essere considerata la possibilità di dilazionare il pagamento attraverso rateizzazione mensile (37%) o quella di sostituire, dopo un certo periodo di tempo, il bene noleggiato con un altro nuovo e di ultima generazione (36%). Ma importante è giudicata anche la possibilità di provare a lungo un prodotto prima di effettuare un eventuale acquisto (30%).

Ognuno tratta il bene noleggiato a modo suo

Findomestic ha anche chiesto agli italiani “che effetto fa” il noleggio di un bene a lungo termine: per il 36% degli intervistati equivale a essere proprietario del bene a tutti gli effetti, per il 26%, invece, la possibilità di beneficiare di alcuni servizi accessori come copertura assicurativa e assistenza tecnica dedicata consente un uso “più disinvolto” del prodotto. Un altro 24% ha una maggiore cura del bene noleggiato in vista della restituzione dello stesso, mentre il 14% ha meno cura del bene perché sa che verrà sostituito (ad esempio dopo un anno di utilizzo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Gli Etf arricchiscono le big tech. Da sole capitalizzano quasi il 40% del Nasdaq

Disinvestire dalle big tech? Prematuro, nonostante le nuvole all’orizzonte

Dopo Tesla anche Apple è pronta a comprare Bitcoin?

NEWSLETTER
Iscriviti
X