Venture capital: anche Moratti investe in Miscusi

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Novembre 2018 | 11:55

Miscusi raccoglie altri 5 milioni

Il “food” italiano continua a tirare, incurante degli alti e bassi dei mercati finanziari e dello spread Btp-Bund. Nei giorni scorsi la startup Miscusi ha infatti chiuso un nuovo round di finanziamento da 5 milioni di euro dopo averne già chiuso uno da 1 milione a settembre 2017 a cui avevano preso parte alcuni business angel italiani e Alexander Samwer, co-founder di Rocket Internet, il maggior acceleratore europeo già presente in e-commerce come Dalani e Zalando.

Anche Moratti entra in Miscusi

Quest’ultimo round è stato guidato in particolare dal fondo Mip I, fondo di venture capital “early stage” lanciato da Milano Investment Partners Sgr, a sua volta partecipata dalla Angel Capital Management di Angelo Moratti. Fondata da Filippo Mottolese e Alberto Cartasegna, Miscusi in 20 mesi di attività ha visto il fatturato superare i 4,5 milioni di euro, con un tasso di crescita medio mensile del 20% e una redditività per singolo ristorante vicina al 30%.

Il fast casual piace agli investitori

L’idea di Miscusi è quella di proporre piatti di pasta con ingredienti di alta qualità in un ambiente informale, inserendosi nel trend del fast casual che ha già conquistato l’attenzione degli investitori per la sua forte replicabilità (vedasi l’ingresso di Temakinho nell’orbita del gruppo Cgr). L’obiettivo è riuscire a crescere in Italia e all’estero per raggiungere rapidamente un fatturato a doppia cifra. Dopo i primi tre locali a Milano è attesa a giorni una quarta apertura in zona Colonne di San Lorenzo, poi dovrebbero seguire nuovi locali a Torino e a Firenze, mentre per l’espansione fuori dai confini nazionali si starebbe guardando alla Spagna.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X