Panino Giusto ha 40 anni, pronto a crescere ancora

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Febbraio 2019 | 11:54

Panino Giusto festeggia 40 anni

Tutto iniziò 40 anni fa, quando Panino Giusto aprì il primo locale a Milano su iniziativa di Enzo Iannetti. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti, il marchio venne ceduto nel 2010 e i locali sono diventati 32 di cui 26 in Italia, contando anche quello che sta per essere aperto in Piazza Cordusio a Milano in joint venture con Yamamay, 3 in Giappone, uno a Londra, a Parigi e a New York. Nel corso del 2019 si prevedono ulteriori aperture all’estero e lo sbarco in Svizzera.

Entro l’anno selezionato partner industriale

Soprattutto, come ha confermato a Pambianco l’imprenditore di origini abruzzesi Antonio Civita, dal 2010 comproprietario e Ceo di Panino Giusto, sarà l’anno in cui la società aprirà il capitale a un partner industriale per crescere ulteriormente mettendo a punto un format più snello, di metratura più contenuta, dove portare 15 panini iconici da gustare in ambiente “smart e digital” senza servizio al tavolo.

Si punta a crescere ancora con un formato più snello

Archiviato il 2018 con un fatturato di circa 33 milioni di euro in crescita del 2% su base omogenea, tra le poche note stonate di questa storia di successo nella ristorazione “fast casual” italiana c’è la chiusura del negozio a Cupertino, nella Silicon Valley. “Ci siamo ripresi il diritto di esclusiva dello sviluppo negli Stati Uniti, che rifaremo secondo un’ottica diversa” ha spiegato Civita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

UniCredit e Sace lanciano il “Bond Food Mezzogiorno”

Da Rize Etf i primi prodotti in Europa su alimentazione sostenibile e digital education

Crowdfunding: agli italiani piace la filiera del pane

NEWSLETTER
Iscriviti
X