Hsbc, cinque trend per avere successo nel mercato retail europeo

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2019 | 16:32

Cinque trend per il successo nel retail

Andy Wild, Head of Commercial Banking in Europa di Hsbc, ha illustrato in occasione della Giornata europea del consumatore 2019 i cinque trend che determineranno il successo delle aziende nei prossimi anni in Europa, con un focus speciale sui Millennials e sulla Generazione Z.

I giovani stanno modellando il mercato

Anzitutto nell’era della sharing economy si nota come molti Millenials preferiscano acquistare esperienze piuttosto che oggetti materiali. Le aziende che operano nell’intrattenimento e più in generale quelle tecnologiche e quelle retail “hanno una reale opportunità di capitalizzare sulla voglia di avventura dei giovani consumatori, migliorando la propria offerta esperienziale” spiega Wild.

Voglia di esperienza e prodotti unici

Sta poi realizzandosi la “fine della taglia unica”: i consumatori europei della generazione Millennials e Z sono sempre più attratti da prodotti unici, artigianali e locali piuttosto che da quelli provenienti dall’industria di massa. I giovani tech-savy sono inoltre a proprio agio con lo shopping online e sono sempre più propensi ad acquistare direttamente sui social media: su Instagram, sette utenti su dieci hanno meno di 35 anni e l’80% segue un account aziendale.

Largo ai prodotti etici ed ecologici

Le aziende lungimiranti hanno già compreso che la sostenibilità va di pari passo con la redditività. I consumatori, e in particolare le nuove generazioni, richiedono trasparenza quando vanno alla ricerca di prodotti ecologici ed etici. Un sondaggio condotto da Hsbc ha dimostrato che due terzi dei consumatori preferisce acquistare da aziende etiche, ma non tutti possono permetterselo.

Retailer devono essere più etici

I retailer del mercato di massa devono fare qualcosa e riusciranno ad assicurarsi un successo duraturo solo se saranno in grado di sviluppare catene di approvvigionamento e prodotti che siano etici e a buon mercato al tempo stesso. H&M potrebbe essere un buon esempio di come anche il fast fashion possa essere sostenibile. Infine, i giovani europei vogliono vivere in maniera sana, prestando particolare attenzione all’alimentazione e all’esercizio fisico.

Il più grande mercato fitness al mondo

Con un valore di 26,6 miliardi di euro, l’Europa ha il più grande mercato del fitness del mondo, con l’Italia che rappresenta l’8% del totale europeo. Le imprese del settore sanitario, alimentare e del benessere possono quindi beneficiare di un’enorme crescita se saranno in grado di offrire prodotti e servizi che sostengano il desiderio dei giovani europei di vivere bene.

Adattarsi per avere un futuro brillante

Tutto considerato, conclude Wild, “le aziende avranno un brillante futuro se riusciranno a stare al passo con l’evoluzione delle esigenze dei clienti, adattando le proprie strategie e offerte. Le nuove generazioni hanno grandi aspettative e vogliono acquistare da marchi che condividano i loro stessi valori. Vogliono impegnarsi in un modo che li faccia sentire unici. Quindi non solo quello che le aziende vendono, ma anche il modo in cui lo vendono sarà un fattore chiave per una crescita sostenibile a lungo termine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco come sfruttare il prossimo boom dei consumi

Investimenti, aerei: carburanti sostenibili pronti al decollo

Te la do io l’America, ora i consumatori cinesi preferiscono i brand domestici

NEWSLETTER
Iscriviti
X