Presidenza Acri passa da Guzzetti a Profumo

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Maggio 2019 | 16:21

Francesco Profumo ai vertici di Acri

Nessuna sorpresa dall’assemblea dell’Acri (l’Associazione delle fondazioni e casse di risparmio italiano, ndr) che ha eletto all’unanimità il presidente della Compagnia San Paolo, Francesco Profumo, quale successore di Giuseppe Guzzetti. Lo stesso Guzzetti, per 19 anni ai vertici dell’associazione, lascerà l’incarico il prossimo 28 giugno, mentre Profumo resterà in carica fino al 2021.

Finisce dopo 19 anni l’era Guzzetti

Il passaggio di testimone era annunciato dopo che a dicembre lo stesso ex governatore della Lombardia aveva indicato Profumo come una persona “più che adeguata per fare il presidente dell’Acri”, tra l’altro azionista al15,93% di Cassa depositi e prestiti (di cui indica il presidente) oltre che di istituti come Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Tre direttrici per Profumo

Profumo dal maggio 2016 era già presidente di Compagnia San Paolo, primo socio di Intesa Sanpaolo col 9,888% ed ha indicato nel suo discorso di ringraziamento per la nomina quelle che saranno le tre direttrici della sua presidenza in Acri: “il rapporto con le istituzioni a livello locale e nazionale, il rafforzamento dei presidi di partecipazione e condivisione interni alla nostra associazione e la mozione approvata in occasione del XXIV congresso nazionale” ed in particolare gli ambiti da questa delineati dell’attività dell’Acri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Più risparmio tra gli italiani

Gli italiani sono tornati a risparmiare

Associazione Casse di Risparmio, Giovanni Berneschi eletto al posto di Patuelli

NEWSLETTER
Iscriviti
X