La pandemia stoppa le crociere in tutto il mondo

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Marzo 2020 | 13:12

L’anno orribile delle crociere

Il 2020 sarà ricordato come l’annus horribilis del settore turistico mondiale e delle crociere in particolare. Dopo il caso della “nave dei dannati”, la Diamond Princess, dove si sono registrati 696 contagi (con 7 decessi), vi sono stati quelli della Costa Fortuna, attraccata a Singapore il 9 marzo dopo vari respingimenti (nonostante l’assenza di contagi) e quello della Grand Princess (21 casi di contagio riscontrati), che alla fine ha scaricato i passeggeri nel porto commerciale di Oakland e da stanotte è stata ancorata al largo della baia di San Francisco per una auto-quarantena di 14 giorni dopo che sono saliti a bordo 75 tra medici e infermieri per prendersi cura dei 340 membri dell’equipaggio e di 6 passeggeri stranieri.

Aumentano le navi in quarantena

Molti navi da crociera sono tuttora bloccate su banchine isolate o al largo di un porto, con ulteriori casi confermati di coronvirus Covid-19 a bordo. Si tratta ad esempio della Ms Braemar, della Silversea Silver Shadow e della Silversea Silver Explorer. A bordo del Ms Braemer, ancorato a circa 25 miglia al largo delle Bahamas, vi sono 20 passeggeri e 20 membri dell’equipaggio (tra cui un medico di bordo) in auto-isolamento dopo aver mostrato sintomi compatibili col Covid-19.

Caraibi e America Latina ormai sono off-limits

Le due navi della Silversea sono in Brasile, a Recife (dove è attraccata la Silver Shadow), coi passeggeri in auto-isolamento dopo che un passeggero è stato riscontrato positivo al coronavirus e che le autorità brasiliane hanno posto la nave in quarantena, e in Cila, al largo di Puerto Mont (dove si trova la Silver Explorer, con 1.300 persone a bordo), ugualmente in quarantena dopo che un passeggero britannico di 83 anni è risultato contagiato (l’uomo è già stato trasportato all’ospedale di Coyhaique, in Patagonia, e sarebbe in buone condizioni.

Anche Costa Crociere ha fermato i motori

Nel frattempo le linee di navigazione stanno facendo rapidamente terminare le ultime crociere in essere, sospendendo temporaneamente l’attività. Hanno già bloccato le navi Costa Crociere, Norwegian Cruise Lines, Royal Caribbea, Viking Cruises, Princess Cruises, Aida Cruises, Fred Olson, Disney Cruises, Ama River Cruises, Avalon Waterways, Celestyal Cruises, Saga Cruises e Uniworld Boutique River Cruises. Msc ha cancellato varie crociere ma per ora non ha annunciato la sospensione delle attività, mentre Virgin Cruises ha annunciato il rinvio della crociera inaugurale della Scarlett Lady (annunciata sui giornali solo tre settimane fa) a metà luglio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X