Conte lascia aperte 80 attività, elenco modificabile

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Marzo 2020 | 09:27

Conte firma l’elenco di chi resta aperto

Al termine di una trattativa durata da sabato pomeriggio sino alla serata di ieri, il governo italiano ha approvato l’ennesimo decreto che regolamenta le attività che restano aperte e quelle che chiudono per l’esigenza di fronteggiare l’epidemia di Covid-19. L’lenco, già firmato dal premier Giuseppe Conte, è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di oggi, 23 marzo ed è consultabile sul sito ufficiale del governo.

Tra le 80 aperte anche colf, call center e redazioni

Si tratta in tutto di 80 attività tra cui, oltre all’intera filiera alimentare, a quella medico-sanitaria (compresi i veterinari), a quella farmaceutica, alle attività finanziarie e assicurative e ai trasporti (e corrieri) in genere, anche quella di colf e badanti conviventi, di portieri dei condomini, piuttosto che dei call center o servizi di informazione e comunicazione.

Sindacati sul piede di guerra, lista modificabile

La lista, che non è piaciuta ai sindacati che hanno minacciato lo sciopero generale, è peraltro provvisoria, nel senso che la stessa potrà essere aggiornata con decreto del ministero dello Sviluppo economico, sentito il ministero dell’Economia e finanze. Tutte le altre attività non comprese nell’elenco e per le quali entra in vigore lo stop, dovranno sospendere le proprie attività entro il 25 marzo e fino al prossimo 3 aprile, anche se ovviamente “possono comunque proseguire, se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile”, ossia attraverso lo smart working.

Aperti negozi di informatica, riparazioni e idraulici

Sono consentite anche le attività di riparazione di autoveicoli, di riparazione di elettrodomestici e articoli per la casa, di manutenzione e riparazione di computer e periferiche, di telefoni fissi, cordless e cellulari, dei servizi di sorveglianza private, delle edicole, le attività professionali, scientifiche e tecniche. Possono restare aperti anche alberghi e strutture simili, le attività di ingegneria civile, l’installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X