L’estate si avvicina, l’Europa prova a riaprire le frontiere

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Giugno 2020 | 14:12

Austria, dal 16 frontiere riaperte

Buone notizie per coloro che per lavoro devono recarsi in Austria o che speravano di poter programmare una vacanza estiva a Vienna e dintorni. Con cinque giorni di anticipo il paese ha confermato che dal 16 giugno i confini con l’Italia verranno riaperti, anche rimarrà in vigore un invito alla cautela per la Lombardia.

Svezia, Portogallo, Spagna e Regno Unito ancora off-limits

L’annuncio è giunto dal ministro degli Esteri Alexander Schallenberg. Vienna consentirà da martedì viaggi da e per 31 paesi europei complessivamente, mantenendo le frontiere chiuse solo nei confronti di Svezia, Gran Bretagna, Portogallo e Spagna, tuttora in piena pandemia.

Schallenberg: non dimenticate il buonsenso

“Oggi abbiamo aperto una grande finestra verso la libera circolazione” ha dichiarato Schallenberg che ha peraltro voluto lanciare un ultimo appello, invitando i viaggiatori “a non dimenticare il buonsenso facendo la valige”. La decisione di Vienna giunge dopo che già Germania, Svizzera e Grecia ieri avevano annunciato la riapertura delle frontiere verso l’Italia dopo il 15 giugno. Non tutti i paesi europei hanno comunque riaperto le frontiere, anche se l’orientamento pare ormai quello di una graduale riapertura nella seconda metà del mese.

Chi tiene le frontiere chiuse verso l’Italia

Al momento restano soppressi i collegamenti con l’Italia da parte di Slovenia, Cipro, Estonia (fino al 25 giugno quando riapriranno i collegamenti aerei), Malta e Danimarca. Limitazioni ancora in vigore in Gran Bretagna (quarantena volontaria di 14 giorni per chiunque arrivi nel paese), Portogallo (collegamenti aerei diretti ancora sospesi), Bulgaria (quarantena volontaria di 14 giorni), Ungheria (occorre contattare online la polizia di stato, che deciderà caso per caso se accogliere la richiesta di ingresso o meno) e Lituania (che mantiene le frontiere blindate fino al 16 giugno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Turismo: l’Europa va a due velocità, Italia resta off-limits

NEWSLETTER
Iscriviti
X