Alleanza Constellation Brands-Canopy Growth per far crescere il business della cannabis

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Ottobre 2018 | 13:33

Constellation Brands scommette sulla cannabis

Anche nelle città italiane da alcuni mesi sono sempre più numerose le insegne di negozi che propongono articoli collegati al business della cannabis legale, ma il colosso del settore non parla italiano. E’ infatti una società canadese dell’Ontario, Canopy Growth, ad aver convinto un investitore del peso di Constellation Brands (tra l’altro produttore della birra Corona) ad aver prima rilevato il 9,9% della società statunitense, poi ad aver annunciato un ulteriore investimento da 4 miliardi di dollari per sviluppare ciò che una nota congiunta definisce una “partnership strategica”.

Partnership strategica con Canopy Growth

Dopo la notizia a Wall Street i titoli di Canopy Growth sono saliti di oltre il 4% (del 13,6% quelli quotati a Toronto), raggiungendo una capitalizzazione di mercato di 11,5 miliardi di dollari (contro i 42,7 miliardi di capitalizzazione della stessa Constellation Brands). Da inizio anno i fortunati investitori in Canopy Growth possono già registrare un incremento delle quotazioni del 140,5%, ma è niente rispetto alla performance a 12 mesi: +468,5%. Come dire che anche prima dell’accordo Constellation Brands, Canopy Growth aveva già ingranato la quinta.

Finora predonima uso medico, ma cresce uso ricreativo

La società ha coltivazioni in quasi tutte le province canadesi, possedendo la maggior superficie coltivata a marjiuana al mondo, e vede la parte più consistente del suo business derivante dall’utilizzo dei suoi prodotti per scopi medici. L’accordo con Constellation Brands sembra tuttavia voler spingere maggiormente sullo sviluppo anche dell’utilizzo di prodotti a base di cannabis per uso ricreativo per adulti, in Canada e negli altri paesi al mondo dove tali prodotti sono considerati legali. Le birre alla cannabis faranno sempre più spesso la comparsa anche nei nostri pub?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La consulenza a doppio malto

Consulenti: mi faccio una birra e cambio mandante

Rendimenti a tutta birra

NEWSLETTER
Iscriviti
X