Eni prosegue nel rimbalzo in attesa della trimestrale

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Maggio 2017 | 16:30

Eni, che domani 10 maggio pubblicherà i risultati del primo trimestre, ha incrociato al rialzo a 14,70 euro la media mobile a 21 sedute e sta testando l’analoga media a 50 giorni in area 14,8o. Uno scenario che, sommato all’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato tecnico, favorisce la continuazione del rimbalzo dei corsi dopo il test a quota 14 del supporto statico di medio periodo. In quest’ottica, i prossimi obiettivi sono individuabili a 15 euro in prima battuta, successivamente, in area 15,35/15,50 e ancora a ridosso del top di inizio anno in zona 16 euro.

Di cruciale importanza però posizionare uno stop loss a quota 14,50, livello al di sotto del quale il titolo potrebbe nuovamente invertire rotta. Al momento, da inizio 2017 Eni segna un ribasso del 4,5% ma vanta un rendimento del dividendo del 5,4 per cento.    G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Eni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: ancora ombre sull’Euro

Mercati, il focus tecnico settimanale di Eugenio Sartorelli (Siat)

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X