Dollaro di nuovo sugli scudi

A
A
A
di Finanza Operativa 12 Maggio 2017 | 12:30

A cura di Wings Partners Sim

Il dollaro è in procinto di chiudere la sua migliore settimana del 2017, dopo un indebolimento che dura da metà aprile portando molti operatori a rivedere le proprie prospettive sul biglietto verde, precedente-mente atteso su nuovi massimi. Le voci provenienti dalla Fed che confermano l’intento di continuare il processo di rialzo dei tassi hanno infatti dato supporto alla divisa statunitense, portando il dollar index a guadagnare sette decimi di punto percentuale rispetto alla scorsa settimana.

Analisi tecnica euro/dollaro Riconosciuto il transito della media mobile a 21 giorni ed avvicinati i minimi dello scorso 24 aprile, le quotazioni del cambio si confermano in fase neutrale all’interno del trading range delimitato superiormente dai massimi di periodo in area 1,1000, 50% di Fibonacci dell’onda ribassista in essere dai massimi del maggio 2016. Le quotazioni confermano, tuttavia, le attese per un ritorno di forza del dollaro nei confronti dell’euro avvalorati anche dalla situazione di ipercomprato degli indicatori di momentum che lasciano spazio all’avvio di flessioni correttive capaci di colmare il gap-up lasciato aperto lo scorso 24 aprile. Maggiori conferme si avranno solo con la perdita del supporto rappresentato anche dal transito della media mobile a 21 giorni.
In un’ottica più ampia, infatti, le attese permangono a favore di ribassi capaci di colmare il gap-up lasciato aperto lo scorso lunedì e posto a ridosso di area 1,0730. Maggiori conferme si avranno con la perdita del supporto posto a ridosso di area 1,0820, ovvero minimo registrato lo scorso lunedì.

euro dollaro grafico tecnico

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio Brent sui livelli del 2018. I prossimi target e gli Etc

Borse internazionali: il punto tecnico della settimana

Ftse Mib: la fase laterale ora va osservata su base settimanale

NEWSLETTER
Iscriviti
X