Mercato sensibile ai cambi di politica monetaria

A
A
A
di Finanza Operativa 5 Luglio 2017 | 10:30

A cura di Alberto Biolzi, Responsabile Direzione Wealth Management di Cassa Lombarda

L’esperienza della settimana appena trascorsa (vedi rialzo dei rendimenti dei governativi e calo dei titoli azionari più esposti ai tassi) suggerisce come il mercato sia molto sensibile ai prossimi cambi di politica monetaria a livello mondiale. Ogni indicatore macro nel corso delle prossime settimane potrà modificare in un senso o nell’altro tali aspettative.
Il focus del calendario macro negli Stati Uniti sarà il rapporto sull’occupazione di venerdì 7 luglio. Il mercato si attende dati solidi – 180mila nuovi posti di lavoro contro i 183mila del mese precedente. Nel corso della settimana saranno, inoltre, diffusi altri dati di rilievo: ISM manifatturiero e servizi, ordini di fabbrica, bilancia commerciale. Molto importanti saranno i verbali dell’ultima riunione della Fed pubblicati mercoledì per capire la view sull’inflazione dei banchieri centrali americani. Sempre venerdì la Fed diffonderà al Congresso il suo report di politica monetaria.
In Europa è prevista la pubblicazione degli indici PMI, ma maggiore attenzione sarà rivolta ai verbali del meeting Bce di giugno e agli interventi di diversi esponenti, tra cui il Presidente della Deutsche Bundesbank Jens Weidmann e il membro del Consiglio direttivo della Bce Ewald Nowotny.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Siat, ecco tutti gli appuntamenti e i progetti per il 2021

Calendario macro: gli appuntamenti più importanti della settimana

Spread in aumento tra i prezzi di mercato e tassi di crescita economica

NEWSLETTER
Iscriviti
X