Aedes, in cassa solo 4,5 milioni di euro

A
A
A
di Marcella Persola 2 Febbraio 2009 | 15:30
Inizia il count down per Aedes. Dopo la richiesta del Cda di estendere i termini di conclusione dell’accordo di ristrutturazione del debito al 28 febbraio, la società annuncia di disporre di altre 4,5 milioni di risorse.

Procede la ristrutturazione del debito di Aedes Spa. La società guidata da Luca Castelli ha annunciato che è in attesa di ricevere il prestito ponte di 20 milioni di ero, oggetto delle negoziazioni tra gli offerenti, ossia Vi-Ba Srl, Isoldi Immobiliare Spa, Arca Spa e General Service Italia Spa e gli istituti di credito creditori.

La richiesta del consiglio di amministrazione era posticipare dal 31 gennaio al 28 febbraio la scadenza per la chiusura dell’accordo. Intanto in attesa dell’approvazione la società immobiliare ha comunicato che le risorse ad oggi liberamente disponibili nel Gruppo sono pari a circa 4,5 milioni di euro che consentono di far fronte esclusivamente ai fabbisogni strettamente operativi (stipendi, contributi, tasse come sostituti d’imposta, fornitori di utilities) fino a fine febbraio/inizio marzo.

Intanto sempre in occasione del Cda il gruppo immobiliare aveva nominato Roberto Cappell e Alberto Bombardelli consiglieri indipendenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Aedes: tre buoni motivi per scommettere sul titolo

Pir, titoli del settore immobilare in fibrillazione

Pir, confermata estensione a titoli immobiliari

NEWSLETTER
Iscriviti
X