Fondi immobiliari: un nuovo orizzonte sereno

A
A
A
Avatar di Marcella Persola 15 Gennaio 2009 | 10:30
Inizia bene l’anno 2009 per il mercato dei fondi immobiliari. A sostenerlo è soprattutto l’operatività dei fondi e le continue compravendite, che sembrano aver avuto un’impennata negli ultimi mesi.

Buone notizie sul fronte immobiliare. Seppure il 2008 sia stato un anno difficile per il mercato dei fondi immobiliari, gli ultimi mesi e anche le prime settimane di gennaio hanno testimoniato un’inversione di tendenza. Sono riprese infatti le compravendite di immobili soprattutto da parte dei fondi.

A sottolinearlo è anche il report sui fondi immobiliari chiusi elaborato da NoRisk che mette in evidenza che l’inizio del 2009, tra scambi contenuti, ha visto il rialzo marcato dei fondi risultati peggiori durante l’anno precedente. In particolare appare insolito il forte rimbalzo registrato da Obelisco (+12,1%) ed Europa Immobiliare 1 (+6,4%) dopo un 2008 molto negativo. Il mercato insomma sembra scommettere moltosui processi di vendita che hanno interessato in quest’ultimo periodo i fondi.

Ad esempio si appressa l’attivismo che ha caratterizzato FIMIT SGR. La società di gestione guidata da Massimo Caputi ha portato a termine infatti due importanti operazioni. Si tratta in particolare dell’ operatività del fondo Omega, avvenuta grazie al fatto che nel fondo sono confluiti i 284 immobili che facevano parte del patrimonio di IMMIT, quella che in origine doveva essere la prima SIIQ della galassia Intesa Sanpaolo. Il valore dell’operazione è stato di circa 850 milioni e l’apporto degli immobili nel fondo è avvenuto contemporaneamente al trasferimento del 70% delle quote di fondo Omega agli investitori istituzionali che precedentemente avevano sottoscritto l’equity del fondo.

Secondariamente FIMIT ha apportato 72 immobili di UniCredit con un valore di mercato di 930 milioni al fondo Omicron Plus. Come per l’operazione precedente anche in questo caso l’apporto di immobili ha segnato l’inizio dell’operatività del fondo. Ma anche Beni Stabili non è stata da meno. La società guidata da Aldo Mazzocco e facente parte del gruppo Fonciere des Region ha compiuto diverse operazioni tra Roma e Milano. Così come RREEF Fondimmobiliari SGR che ha ceduto un immobile del fondo Valore Immobiliare Globale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Beni Stabili a razzo dopo annuncio fusione in Fonciére des Régions

Ftse Mib: rischi di correzione ancora dietro l’angolo. I titoli da monitorare

Beni Stabili inverte al rialzo la rotta

NEWSLETTER
Iscriviti
X