Lo Smi centra il primo target al rialzo e il secondo al ribasso e scivola sotto 8.900

A
A
A
di Finanza Operativa 25 Luglio 2017 | 09:30

Terza seduta ribassista per il future sullo Smi di settembre che scivola sotto quota 8.900 punti. Restano sempre indietro, poi, gli altri gap up tra 8.506 e 8.583 punti e tra 8.647 e 8.654 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 8.920 e un top a 8.935, il derivato è tornato fino a 8.869 punti chiudendo a 8.880 punti. La tenuta di 8.920 ha portato a centrare perfettamente il primo target a 8.935, mentre la successiva violazione di 8.900 ha permesso di superare il secondo obiettivo ribassista a 8.870 punti. Intanto lo Stocastico resta sotto la sua trigger e si avvicina all’ipervenduto, mentre la media mobile a 21 passa ora a 8.963 punti e lavora ora da resistenza.
Dal punto di vista operativo il recupero di 8.900 punti sarebbe un primo segnale per il derivato che avrebbe spazio di recupero in direzione di 8.920, 8.935, 8.955, 8.970 e 8.985; poi 9.000, 9.020, 9.035 e 9.050 punti; infine a 9.065, 9.080 e 9.100 punti. Per contro, con la violazione di 8.870, lo Smi avrebbe primi supporti a 8.850, 8.835, 8.820 e 8.800; quindi a 8.780,8.760, 8.745, 8.730, 8.715 e 8.700 punti.   M.M.
Swi20Sep17Daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X