Mutui: vince ancora il tasso fisso, ma il variabile guadagna terreno

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Agosto 2017 | 12:00

A cura di Mutuionline

Calano le surroghe e i tassi variabili prendono piede. Questi alcuni dei dati dell’ultimo Osservatorio MutuiOnline.it. A seguire alcune delle principali evidenze emerse:

• Nel terzo trimestre 2017 * i mutui per la surroga (45,9%) si sono attestati tra i maggiormente erogati, segnando però un leggero calo rispetto al terzo trimestre dell’anno precedente (52,4%).
•  Con il 78,2% delle sottoscrizioni itasso fisso conferma la forma di mutuo maggiormente erogata,  ma si registra un leggero aumento dei mutui erogati a tasso variabile (19,6% rispetto al 12,1% del trimestre precedente).
• Per quanto riguarda la durata, la maggioranza dei mutui erogati è a 20 anni (31,6%) e un importo medio pari a 126.568 €.
• Il 39,4% dei mutui è stato erogato per una classe di importo compresa tra i €50.001 €100.000.
Per quanto riguarda le classi di età, il 46,7% dei finanziamenti è stato erogato a persone di età compresa tra i 36 e i 45 anni e il 35,7% per una classe di reddito tra i 1.501€ 2.000€.
• Infine, il tasso medio fisso per i mutui a 20 e 30 anni si è attestato al 2,36%, costante da maggio 2017. Da inizio anno il tasso medio variabile ha registrato una leggera flessione (1,0% rispetto all’1,13% a gennaio 2017).

* Per l’anno/trimestre in corso i dati comprendono solo il consuntivo dei mesi effettivamente trascorsi. Non rappresentano quindi stime o proiezioni di chiusura dell’intero trimestre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mutui a tasso fisso e surroghe, continua la crescita nel 2019

Mutuionline potrebbe far bene anche nel 2020

Spread e mutui al primo banco di prova

NEWSLETTER
Iscriviti
X