Cina verso un rallentamento dell’attività economica

A
A
A
di Finanza Operativa 17 Agosto 2017 | 17:30

A cura di Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud Am
L’inflazione cinese si è ridotta in luglio, mentre lo slancio dell’attività economica si sta moderatamente raffreddando. Il dato complessivo dell’inflazione si è attestato all’1,4%, con l’inflazione legata ai prodotti alimentari che è scesa notevolmente e il dato core che si è indebolito a sua volta.
Il prezzo della carne suina, che è sceso del 16%, ha contribuito per 0,46 punti percentuali al declino nell’indice dei prezzi al consumo complessivo. Anche i costi legati a trasporti e comunicazioni sono diminuiti, mentre quelli di altre sei categorie, inclusi sanità, istruzione e residenziale sono aumentati. Allo stesso tempo, i prezzi alla produzione si sono stabilizzati in luglio, a 5,5% per il terzo mese di fila.
Gli ultimi dati sull’attività economica sono in linea con la nostra view di una minore crescita. Un settore immobiliare più debole è un segno di ciò; nell’ultimo mese la vendita di case è cresciuta al ritmo più lento degli ultimi due anni (+4,8%) e le nuove case hanno cominciato a diminuire (5,3%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, sui metalli industriali il driver è la svolta green

Fondi, per BlackRock arriva l’ok da Pechino a operare in Cina

Mercati emergenti, le quattro discussioni sulla Cina che preoccupano gli investitori

NEWSLETTER
Iscriviti
X