Colpo di reni per il Fib

A
A
A
di Finanza Operativa 18 Agosto 2017 | 17:30

Nonostante l’incrocio al ribasso nell’intraday della media mobile a 21 sedute, al momento passante per 21.620 punti, il Fib, il future con legato all’indice Ftse Mib, ha archiviato una seduta molto meno negativa di quanto ci si sarebbe aspettati dopo l’apertura e un minimo giornaliero a quota 21.545. I corsi hanno infatti recuperato, seppure in parte, terreno nel pomeriggio in scia all’apertura di Wall Street tornando a ridosso dei 21.750 punti.

Un movimento quello ascendente che potrebbe in tempi brevi riportare i corsi a testare l’importante resistenza statica posta a 22.000 punti, il cui successivo mancato superamento profilerebbe però la formazione di un doppio massimo. Una figura tecnica che in genere preannuncia una correzione dei corsi che, nel caso specifico, potrebbero scendere prima a ritestare a quota 21.620 la media mobile a 21 sedute e in seguito ritracciare fono a 21.275, dove transita l’analoga media a 50 giorni.

Nell’ipotesi in cui dovesse essere superato l’ostacolo a quota 22.000 i prossimi obiettivi diventerebbero 22.250/300 prima, 22.500 in seguito e ancora quota 22.750. Meno probabile invece lo sviluppo di una fase laterale intorno ai livelli atuali (21.900 punti circa).      G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
 
 
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Unicredit: concluso il buyback. Il quadro a Piazza Affari

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future di nuovo in cerca di un valido supporto

Forex, rimbalzo fisiologico per l’euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X