Millennials, focalizzarsi sull’energia

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Agosto 2017 | 15:00

A cura di Credit Suisse
Circa il 50% della popolazione mondiale – i cosiddetti Millennials – ha meno di 30 anni e i valori di questa generazione sono destinati a diventare la norma. Si tratta di una generazione connessa e realmente globale, che prova un senso di responsabilità collettiva e attenzione per il modo in cui le proprie azioni incidono sul mondo.
Energie rinnovabili essenziali per risolvere i problemi legati al riscaldamento globale. Le energie rinnovabili comprendono molte tecnologie diverse, quali biocarburanti, energia solare, eolica, geotermica, idrica e altre fonti, e tra queste energie il solare e l’eolico offrono ottime prospettive. In questo contesto, riteniamo che le società coinvolte nella produzione di sistemi per le energie rinnovabili o di energia da fonti rinnovabili siano in posizione ideale. Le installazioni a energie rinnovabili beneficiano soprattutto del calo dei costi.
Secondo le stime di Bloomberg, i costi per l’energia solare ed eolica potrebbero diminuire rispettivamente di oltre il 66% e del 47% entro il 2040. Si prevede che entro il 2023 l’energia solare ed eolica onshore diventerà competitiva con i nuovi impianti a gas negli USA. Il 2016 è stato l’anno record per le installazioni eoliche e solari (con un incremento complessivo di 130 gigawatt (GW)), ma Bloomberg prevede progressive aggiunte di circa 450 GW tra il 2016 e il 2019 (solare: 260 GW, eolico: 189 GW). Le prospettive sul più lungo termine sono ancora più interessanti.
Le previsioni per i nuovi investimenti in energia eolica e solare si attestano complessivamente a circa seimila miliardi di USD tra adesso e il 2040, sospingendo la capacità installata per le energie rinnovabili (eolico onshore + solare) a oltre 8x a livello globale nei prossimi 25 anni.
L’accumulo di energia diventa più importante. Uno dei maggiori problemi delle energie rinnovabili è la volatilità della fornitura di energia, che incide sulla gestione elettrica e causa l’instabilità della rete. Pertanto i sistemi di accumulo di energia (ESS) diventano essenziali per l’incremento dell’adozione di energie rinnovabili.
Attualmente esistono vari tipi di sistemi di accumulo, come batterie allo stato solido, batterie a flusso, pompaggio idroelettrico e altri. Rileviamo tuttavia numerose opportunità per le batterie a stato solido, in particolare a ioni di litio (Li-ion), grazie al rapido calo dei rispettivi costi. L’ultimo veicolo di Tesla, la Model 3, viene offerto a un prezzo molto interessante di USD 35’000. Ciò è stato reso possibile grazie a un riduzione attesa dei costi delle batterie del 35%. Bloomberg prevede un aumento della capacità di accumulo di energia globale (batterie) di 15 volte nei prossimi sette anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X