Per il palladio e l’argento la corsa non è finita

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 23 Agosto 2017 | 15:00

Di Nick Leung, analista WisdomTree Europe

La persistente carenza di offerta sta spingendo il palladio verso livelli record. La produzione mineraria globale fatica a tenere il passo della domanda, supportata da disordini nel mercato del lavoro e da incertezza nella regolamentazione dell’estrazione mineraria in Sud Africa (ad esempio, cambiamenti nei diritti di proprietà dei giacimenti) che sta disincentivando investimenti esteri volti verso l’esplorazione e la qualità di nuovi giacimenti. Allo stesso tempo, la domanda di palladio continua ad aumentare a causa del costante utilizzo nell’industria automobilistica. Data la traiettoria al rialzo della crescita delle automobili nei mercati emergenti come la Cina e l’India, la domanda è destinata a continuare a crescere. Di conseguenza, la carenza di offerta probabilmente persisterà fino al prossimo anno, presentando ampie opportunità di posizionamento per investitori tattici e strategici.

Più in generale, il trend laterale che caratterizza l’andamento dei metalli preziosi, probabilmente continuerà per il resto del 2017, con l’incertezza politica derivante dall’imprevedibile amministrazione Trump e le preoccupazioni per una stretta monetaria da parte della Fed a causare continua volatilità.

Ciò presenta ampie opportunità per chi investe in argento, che ha un beta di 1.33 rispetto all’oro, il che lo rende una scommessa più sensibile sia a ribassi sia a rialzi dei prezzi. Con un rapporto oro-argento a 74x che sta approcciando a sua volta livelli record, ben al di sopra della media di 65x, una regressione verso la media suggerisce che l’argento potrebbe apparire ipervenduto rispetto all’oro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, fenomenologia dell’argento

Oro in trading range: l’argento spinto da Reddit non basta a smuovere il lingotto

Asset allocation: un argento d’oro

NEWSLETTER
Iscriviti
X