Sir Allen Stanford è il nuovo Madoff !

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 18 Febbraio 2009 | 11:25
Non si è nemmeno aperto il processo per la frode di Bernard Madoff che decine di finanzieri fraudolenti continuano a venire alla luce. Ora la Sec sta indagando su un nuovo caso che potrebbe avere dimensioni miliardarie.

Se avete investito con Sir Allen Stanford o la sua banca,  la Stanford International Bank, state attenti.

La Consob americana ha infatti aperto un fascicolo sul businessman statunitense, accusato di frode insieme a tre delle sue società: Stanford Group Company, Stanford Capital Management e la banca che porta il suo nome.

Secondo le prime informazioni, la Sec e l’FBI starebbero indagando su alcune pratiche di marketing utilizzate da Standford e dalle sue società, che includerebbero certificati di deposito capaci di offrire rendimenti molto alti, ben al di sopra di quelli di mercato.

VITA SOTTO LE PALME

Classe 1950 e texano di origini, Robert Allen Stanford, è il classico HNWI americano con interessi nella finanza, grande passione per lo sport e una figura ben nota negli ambienti filantropici.

Il finanziere possiede un doppio passaporto, quello americano e una seconda (e più interessante) cittadinanza. Da dieci anni infatti Sir Stanford risiede tra le lussureggianti palme delle Isole Vergini statunitensi e precisamente a St Croix. Questo gli ha permesso di ottenere la seconda cittadinanza dal Governatore Generale delle isole di Antigua e Barbuda.

Non solo, già che c’erano Standford è stato insignito anche del titoli di Baronetto, facendo di lui il primo americano a ricevere questo titoli da una nazione del Commonwealth.

BUSINESS & LIFESTYLE

Ricchissimo (tra i primi 300 della lista Forbes), Standford fa i primi soldi nei primi anni ottanta nel settore immobiliare (a Houston). Proprio in questi anni, nel 1983 per la precisione, subisce la prima causa che lo costringe a pagare un’ammenda di 31.800 dollari per un affare immobiliare finito male.

Da allora è tutto un successo.

Espande l’attività costruita dal nonno e si butta nel mondo della finanza, creando una società di gestione per grandi patrimoni.

Sotto il nome di Standford Financial Group, si occupa degli asset di 136 società sparse in sei continenti per un patrimonio gestito prossimo ai 50 miliardi di dollari (la stessa cifra dello scandalo Madoff).

Appassionato di sport, Stanford sponsorizza diversi eventi nel golf, polo, tennis, cricket e anche nel mondo delle vela (famosa la Antigua Sailing Wee).

Riesce a mettere il nome delle sue società su praticamente tutti gli eventi più importanti dei suoi sport preferiti e anche sulle maglie di diversi campioni di cricket. Una delle grandi passioni di Standford che crea addirittura un torneo chiamato Stanford 20/20. Un ottimo biglietto da visita per la sua clientela di Antigua e delle isole vicine, popolate da personaggi ricchissimi provenienti da tutto il mondo. Il successo dell’evento tocca il suo culmine nel 2008 quando riesce a firmare un contratto con la nazionale inglese di Cricket per un torneo di 5 incontri contro gli Stanford Superstars.

Il bottino? un montepremi di oltre 20 milioni di dollari (il più altro premio mai pagato per un singolo evento sportivo)


Qui è possibile leggere il comunicato ufficiale della Sec

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X