I patrimoni dei maggiori fondi pensione tornano a crescere

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Settembre 2017 | 15:30

Secondo le ultime rilevazioni del Global Pensions Asset Study di Willis Towers Watson, il totale del patrimonio gestito dai 300 più grandi fondi pensione a livello mondiale nel 2016 è aumentato del 6.1%, raggiungendo il valore di 15.7 mila miliardi di dollari. Un ritorno alla crescita dopo il calo del 3,4% nel 2015; la crescita totale dal 2011 è pari al 23,4%. Rispetto alla classifica generale, con un incremento del 7,1%, i primi 20 fondi per dimensione hanno registrato l’aumento più elevato. L’indagine evidenzia inoltre che i primi 300 fondi pensione al mondo attualmente rappresentano il 43,2% delle attività pensionistiche globali, rispetto al 42,5% nel 2015.

Alessandra Pasquoni, responsabile Willis Towers Watson in Italia per l’attività di investment consulting, commenta: “La continua ricerca di asset a prezzi accessibili e con un rischio accettabile continua ad essere la forza trainante del successo dei fondi pensione e della loro capacità di soddisfare gli obiettivi di rendimento. È un’attività molto difficile ed è da tenere in considerazione insieme alla buona performance di un anno in cui i maggiori possessori di asset sono stati in grado di raggiungere una crescita superiore. Cruciale nel raggiungimento di questo risultato è stata la capacità dei gestori di adattarsi ad un contesto in continua evoluzione, attraverso dei miglioramenti nella governance e tramite la capacità di apprendere dai propri colleghi. L’obiettivo dei proprietari di assets (asset owners), ovvero implementare le best-practice ed una buona governance, è stato rafforzato e sarà un fattore chiave per il loro futuro successo”.

Secondo la ricerca, i fondi del Nord America hanno registrato il più alto tasso di crescita annuale degli ultimi 5 anni, crescendo del 6,7%. I fondi provenienti dall’Europa e da Asia e Pacifico hanno registrato un tasso di crescita rispettivamente del 3,1% e del 2,8%. Tra i 300 più grandi fondi, gli Stati Uniti continuano a essere il paese con la più alta quota di asset pensionistici (il 38,6% distribuito in 134 fondi). Nello stesso periodo il Canada ha superato il Regno Unito, diventando il quinto paese per quote di attività dei fondi pensione, pari al 5,4% (5,3% nel 2015). Il Regno Unito registra oggi una percentuale pari al 4,8%, in calo rispetto al 5,4% del totale degli attivi nel 2015.

Negli ultimi cinque anni, 28 nuovi fondi sono entrati in classifica, dei quali 13 sono degli Stati Uniti. Germania e Messico hanno registrato le perdite più importanti nel corso degli ultimi 5 anni, perdendo al netto 4 fondi ciascuno. Attualmente la classifica dei 300 più grandi fondi è dominata da Stati Uniti (134), seguiti da Regno Unito (26), Canada (18), Giappone e Australia (entrambi 16).

Alessandra Pasquoni prosegue: “Se I proprietari di asset devono “catturare” con successo il premio di lungo termine, è indispensabile che continuino ad ampliare le loro competenze, soprattutto in un contesto di bassa redditività, che sembra essere una delle caratteristiche dell’industria. Un elemento distintivo dei fondi leader è stata la loro capacità di innovare invece di fare affidamento su pratiche che avrebbero potuto funzionare in passato, che si tratti di una più efficiente allocazione di asset, utilizzo di strategie, fattori e altri smart beta e di migliori metodologie di accesso ai mercati privati. L’aumento di interesse per la sostenibilità, sia nelle pratiche di ESG (Environmental, social and governance) integrative che nella pratica di gestione più ampia, è da considerare un’ulteriore innovazione che è stata degna di nota nel 2016”.

Nel 2016 gli asset dei fondi a prestazione definita (DB) sono aumentati del 5,6% rispetto al 9,6% dei piani di contribuzione definita (DC) e al 3,9% dei fondi di riserva (reserve funds) e all’aumento del 2,9% per i fondi ibridi. Le attività DB rappresentano il 65,5% del totale AUM, in ribasso rispetto al 65,9% nel 2015, mentre le attività di DC hanno aumentato la propria quota passando dal 21,5% nel 2015 al 22,2%. I fondi di riserva rimangono relativamente invariati all’11,5% (11,7% nel 2015) così come i fondi ibridi (0,8%, rispetto allo 0,9% nel 2015).

La crescita degli assets dei fondi pensione sovrani è tornata ad essere positiva nel 2016, crescendo del 6,5% dopo una flessione dello 0,8% nel 2015.

Top 20 pension funds (US $ millions)
1.    Government Pension Investment    Japan    $1,237,636
2.    Government Pension Fund    Norway    $893,088
3.    Federal Retirement Thrift    U.S.    $485,575
4.    National Pension    South Korea    $462,161
5.    ABP    Netherlands    $404,310
6.    National Social Security    China    $348,662
7.    California Public Employees    U.S.    $306,633
8.    Canada Pension    Canada    $235,790    1
9.    Central Provident Fund    Singapore    $227,102
10.    PFZW    Netherlands    $196,461    1
11.    California State Teachers    U.S.    $193,871
12.    New York State Common    U.S.    $184,461
13.    Local Government Officials    Japan    $183,161
14.    New York City Retirement    U.S.    $171,574
15.    Employees Provident Fund    Malaysia    $165,464
16.    Florida State Board    U.S.    $153,942
17.    Texas Teachers    U.S.    $133,221
18.    Ontario Teachers    Canada    $130,642
19.    GEPF    South Africa    $119,186    2
20.    ATP    Denmark    $113,160
1    As of March 31, 2017
2    As of March 31, 2016
Largest sovereign pension funds (US$ millions)
Rank    Fund    Market    Total Assets
1.    Government Pension Investment    Japan    $1,237,636
2.    Government Pension Fund    Norway    $893,088
3.    National Pension    South Korea    $462,161
4.    National Social Security    China    $348,662
5.    Canada Pension 1    Canada    $235,790
6.    Central Provident Fund    Singapore    $227,102
7.    Employees Provident Fund    Malaysia    $165,464
8.    GEPF 2    South Africa    $119,186
9.    Employees’ Provident    India    $110,348
10.    Future Fund    Australia    $92,046
11.    Labor Pension Fund    Taiwan    $80,523
12.    National Wealth Fund 3    Russia    $70,836
13.    Public Institute for Social Security 1, 4    Kuwait    $65,046
14.    FRR    France    $37,861
15.    AP Fonden 3    Sweden    $36,516
16.    AP Fonden 4    Sweden    $36,245
17.    AP Fonden 2    Sweden    $35,235
18.    AP Fonden 7    Sweden    $33,607
19.    AP Fonden 1    Sweden    $33,149
20.    Zilverfond    Belgium    $23,422
21.    Social Insurance Funds    Vietnam    $21,970
22.    Ireland Strategic Investment    Ireland    $21,770
23.    State Pension    Finland    $19,737
24.    New Zealand Superannuation 5    New Zealand    $19,397
25.    Fonds de Comp./Securite Sociale    Luxembourg    $16,376
26.    Fondo de Reserva Seguridad    Spain    $15,796
27.    FEFSS    Portugal    $14,983

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, i Pir tornano a ruggire

Etf, per Hsbc AM l’Aum tocca i 16,5 mln di dollari

Etf, Aum al top per l’Ubs Sustainable Development Bank Bonds

NEWSLETTER
Iscriviti
X