Oro, l’ultimo rifugio

A
A
A
di Marco Mairate 23 Febbraio 2009 | 10:20
Da sempre rappresenta la moneta di scambio per eccellenza, poi per quasi 30 anni, è stato sepolto da azioni e obbligazioni. Oggi il metallo prezioso torna alla ribalta sostenuto dalla speculazione e dalla paura di una recessione globale.

Fonte: BloombergMille dollari l’oncia è il livello dell’oro toccato nelle ultime settimane. Una corsa inarrestabile che ha segnato un rallentamento solo nel 2008 per poi tornare alla ribalta con l’inizio del 2009.

Il perché di un tale successo è tecnico e psicologico allo stesso tempo.

Da un punto di vista tecnico l’oro sta raccogliendo forti investimenti dal mercato spot e soprattutto da quello retail, dove i piccoli investitori prendono posizione sul metallo prezioso attraverso Etf e strumenti simili.

Come conseguenza la domanda è salita del 64% rispetto il 2007 pari ad una raccolta di 15 miliardi di dollari. 

Sotto il profilo psicologico l’instabilità del settore finanziario (i mercati finanziari hanno perso 14 trilioni di capitalizzazione nell’ultimo anno e mezzo), la crisi delle banche e il crollo di valore di quasi tutte le asset class ha fatto diventare l’oro ( a torto o a ragione) l’ultima spiaggia per qualsiasi investitore. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, ecco il portafoglio tematico che sfiora il +70%

Etf, Goldman Sachs vuole lanciare negli Usa uno strumento sulla DeFi

Etf, Bitcoin: da One River AM un carbon neutral (Sec permettendo)

NEWSLETTER
Iscriviti
X