Elezioni in Germania, il gioco delle coalizioni

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Settembre 2017 | 10:00
di Fabien de la Gastine, Fixed Income Fund Manager di La Française.
I sondaggi relativi alle prossime elezioni tedesche del 24 settembre indicano che il partito della Merkel potrebbe raccogliere meno del 40% dei voti. Tuttavia, la grande incognita rimane il gioco delle coalizioni post elezioni. CDU potrebbe unire le forze con SPD (che secondo i sondaggi dovrebbe raccogliere un 24%) o FPD (9%) e il partito dei verdi (8%).
Shulz – capo del PSD – condivide con la Merkel la visione europea. Ciò su cui divergono è la spesa pubblica: Merkel sembra più orientata a non aumentare le tasse e raggiungere il livello del 60% nel rapporto tra debito e PIL entro il 2020. Schulz dall’altro lato vorrebbe maggiore redistribuzione e spesa fiscale. FDP ha una visione molto diversa sul tema Europa, molto più orientata alla Grexit. Il CDU potrebbe formare una coalizione con il partito FDP e Green per raggiungere la maggioranza richiesta del 50%. La grande domanda riguarda invece il risultato che raggiungerà il partito nazionalista tedesco, l’AFD: possibile che superi il 9%.
Ad eccezione di grandi sorprese, le conseguenze sulla crescita tedesca e sui mercati finanziari dovrebbero essere limitate. Nel lungo termine, una colazione pro-Europa potrebbe dare un nuovo impulso all’EU e rafforzare l’Euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X