Inseguire le cedole con gli Ultimate Stock Picker

A
A
A
di Finanza Operativa 28 Settembre 2017 | 10:30

A cura di Morningstar

Gli Ultimate Stock Picker non sono dei cacciatori di dividendi. “Tuttavia non si può negare che nella selezione di quelli che consideriamo i migliori gestori equity americani di lungo periodo ce ne siano alcuni che, pur mettendo al primo posto l’apprezzamento dei titoli nel tempo, hanno in portafoglio azioni in grado di dare cedole interessanti”, spiega Joshua Aguilar, analista di Morningstar.

E sarà anche vero che la soddisfazione di un ricco dividendo può non durare ma, nell’ambito di una strategia per andare a caccia di yield, è un elemento da non sottovalutare se anche un investitore accorto e di lungo termine come Warren Buffett con la sua holding Berkshire Hataway non si è mai opposto al fatto di rendere un po’ di valore ai suoi azionisti. Un’attenzione di cui lo stesso Buffett ama essere fatto oggetto, visto che alcune delle società più grandi del suo portafoglio (Kraft Heinz, Wells Fargo, Coca Cola e IBM. Solo queste rappresentano il 50% degli asset in tasca al suo gruppo finanziario) danno rendimenti da dividendi più alti di quello offerti dall’indice S&P500 (attualmente quasi il 2%).

Le azioni degli Ultimate Stock Picker che offrono i dividendi più interessanti

Dividendo, Moat e un po’ di sconto. “Quando cerchiamo le azioni con le cedole migliori fra i portafogli dei nostri Ultimate Stock Picker, isoliamo quelle che hanno il maggior vantaggio competitivo (Economic moat) che, secondo noi, saranno anche in grado di generare quegli utili superiori che gli consentiranno di continuare staccare cedole generose”, spiega l’analista. “Quello che vogliamo trovare sono le azioni presenti nella maggior parte dei portafogli degli Ultimate Stock Picker e che abbiano un rendimento superiore a quello dell’S&P500”. Una volta che il processo di selezione è completato vengono create due tabelle: una che raccoglie le 10 società che pagano i dividendi più alti e una nella quale vengono inserite quelle presenti nella maggior parte dei portafogli Ultimate Stock Picker, che hanno uno yield superiore all’S&P500, che lavorano in settori poco rischiosi e dove ci sono meno incertezze riguardo ai futuri flussi di cassa.
“Con i mercati vicini ai massimi storici e i tassi di interesse ancora ai minimi, gli investitori non possono fare altro che andare a caccia di rendimento in ogni asset in cui ne possono ancora trovare”, spiega Aguilar. “Sul mercato americano la ricerca è particolarmente difficile visto che, nonostante le incertezze dell’amministrazione Trump, gli investitori continuano a comprare equity facendo correre in Borsa la maggior parte dei settori. Per questo è importante guardare quei titoli che, oltre a una buona cedola, hanno anche un minimo di sconto rispetto ai nostri fair value”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Obbligazioni: si guarda al “Futura”

Banche, la Bce verso le cedole

Bond, le nuove emissioni governative e corporate della settimana sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X