Borsa, arrivano delisting e scalate

A
A
A
di Marco Mairate 5 Marzo 2009 | 08:44
Prosegue il processo di consolidamento del sistema bancario italiano tra deliting e acquisizioni, soprattutto quello dedicato alle realtà più snelle come le banche cosiddette online.

UBi Banca è salita all’80% di Iw Bank grazie all’acquisto del 32,4% del capitale detenuto in precedenza da un gruppo di manager- L’operazione prevede un esborso di 70,9 milioni di euro, corrispondenti a 2,97 euro per azione. Il prossimo passo dovrebbe essere l’aggregazione tra Iw Bank e Twice Sim.

Secondo gli analisti l’operazione non dovrebbe far scattare l’obbligo di Opa, al termine della ristrutturazione, Ubi dovrebbe detenere il 74,7% del capitale di Iw Bank.

Dopo UBI anche Banco Popolare è pronto a risolvere una volta per tutte il problema Banca Italease. L’istituto, finito in disgrazia ben prima dello scoppio della crisi, ha segnato negli ultimi due giorni un progresso di oltre 30 punti percentuali come conseguenza delle indiscrezioni del Sole 24 Ore sull’arrivo di un’offerta destinata a portare al delisting della società: l’operazione potrebbe essere annunciata nel corso del fine settimana.

A lanciare l’Opa, dovrebbe essere il Banco Popolare, che di Banca Italease è il primo socio con una quota del 30% del capitale. Questa non è l’unica ipotesi in circolazione: per evitare che i soci di minoranza possano avvalersi della clausola del recesso, l’offerta potrebbe arrivare da un consorzio nel quale prenderebbero posto, oltre al Banco, anche i soci di controllo della banca specializzata nell’erogazione dei mutui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X