Il Fib si mette alle spalle anche la soglia dei 23.000 punti. I prossimi obiettivi

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 1 Novembre 2017 | 18:00

Nuovo massimo da inizio anno per il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza dicembre, che nella seduta odierna ha oltrepassato di slancio e aprendo un gap rialzista a 22.800 la resistenza in area 22.805/22.870 scongiurando così la formazione di un doppio massimo, figura tecnica che in genere anticipa una correzione. Certo, dopo l’allungo che ha spinto il derivato oltre la soglia dei 23.000 punti tutti i principali indicatori e oscillatori tecnici sono ormai prossimi alla zona di ipercomprato. Tuttavia, visti gli scambi sostenuti nonostante la giornata di contrattazioni semifestiva, è probabile un ulteriore rialzo, almeno in ottica di breve termine.

In quest’ottica, i successivi target sono individuabili a quota 23.500 punti e poi la zona compresa tra 23.750 e 23.850. Per contro, nell’ipotesi in cui il future dovesse invece scivolare al di sotto del supporto dinamico a 22.750 punti per i corsi si profilerebbe una correzione con obiettivi prima a 22.470, dove attualmente transita la media mobile a 21 giorni, e poi a quota 22.220, dove passa l’analoga media a 21 sedute.    G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
Fib
 
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Ftse Mib di fronte a un nuovo bivio

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

Mercati, Test cruciale in area 24.200 per il Fib. Lateralità per Dax ed Euro Stoxx

NEWSLETTER
Iscriviti
X