Credit Suisse, via presidente e segreto bancario

A
A
A
di Redazione 9 Marzo 2009 | 14:48
Credit Suisse cambia il presidente, in arrivo Hans Ulrich Doering, mentre Walter Kielholz ricoprirà lo stesso ruolo nel colosso assicurativo SwissRe. Intanto la Svizzera difende il segreto bancario, con il rischio di vedersi mettere nella Black List.

Apertura di settimana ancora all’insegna delle vendite, in scia alla chiusura negativa di venerdì. A metà seduta le principali piazze finanziarie lasciano sul terreno oltre i due punti percentuali. Pesanti i ribassi anche per i titoli legati al comparto finanza, con le “big italiane” [s]UniCredit[/s] e [s]Intesa Sanpaolo[/s] che perdono oltre i tre punti percentuali.

Tra le piazze europee, ad attirare l’attenzione è ancora una volta il mercato elvetico. Dopo i giri di poltrone in [s]UBS[/s], dove in pochi giorni sono cambiati presidente ed amministratore delegato, stamani da Zurigo Credit Suisse ha comunicato delle sostituzioni nel board del gruppo. La prima modifica riguarda il presidente, che a partire dal 24 aprile prossimo, non sarà più [p]Walter Kielholz[/p], ma [p]Hans Ulrich Doering[/p]. Per quanto riguarda la funzione di vicepresidente, sarà occupata da [p]Urs Rohner[/p], che attualmente ricopre gia il ruolo di chief operating officer in Credit Suisse.
Un giro di poltrone particolarmente attivo per gli istituti finanziari elevtici. La stessa UBS aveva infatti scelto di portare manager di Credit Suisse all’interno del suo board, e lo stesso Kielholz, in partenza da Credit Suisse, andrà a ricoprire lo stesso ruolo in un’altra importante realtà finanziaria elvetica, il colosso assicurativo [s]SwissRe[/s].

Ma dalla Svizzera non è tutto. Dopo lo scandalo UBS, ed il braccio di ferro con le autorità americane per il segreto bancario, lo scorso week end si sono trovati a Senningen, nel Grand Ducato del Lussemburgo, i ministri delle finanze svizzero, lussemburghese e austriaco. Il tema trattato: il segreto bancario.

Un incontro che si è concluso con una linea comune tra i tre stati, i quali hanno espresso la volontà di difendere il segreto bancario, comunicando che “il segreto bancario è uno strumento di protezione delle sfera privata dei loro cittadini e più in generale dei cittadini europei”. Adesso la grande preoccupazione è che queste tre nazioni vengano inserite nella Black List dei paradisi fiscali. Il 2 aprile prossimo infatti si terrà il G20, dove alcuni paesi come gli Stati Uniti, e Germania, potrebbero proporre di ampliare la lista nera dei paradisi fiscali, con l’inserimento appunto della Svizzera e del Lussemburgo.
Ma per scongiurare una manovra simile, dal meeting di Senningen, i tre ministri hanno fatto sapere che sono pronti anche ad aprire un dialogo con la comunità internazionale, con l’obiettivo di definire nuove normative che permettano di fornire ai paesi richiedenti, scambi di informazioni in caso di frodi o di evasione fiscale. Come successo per gli stessi correntisti americani di UBS, che avevano evaso il fisco statunitense.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 47.75 EUR -3.61%
American Express Nyse 10.26 USD -0.67%
Anima Borsa Italiana 1.45 EUR 0.00%
Axa Euronext 6.23 USD -4.87%
Azimut Borsa Italiana 3.39 EUR -7.06%
Banca Generali Borsa Italiana 2.16 EUR -6.09%
Bank of NY Mellon Nyse 18.25 USD -7.12%
Barclays Lse 3.51 USD -0.84%
BlackRock Nyse 92.4 USD +1.07%
BNP Euronext 21.73 EUR -5.41%
Citigroup Inc Nyse 1.03 USD +0.98%
Credit Agricole Euronext 6.11 EUR -7.70%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 23.96 CHF -4.46%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 18.33 EUR -5.02%
Dexia Euronext 1.11 EUR -5.93%
Fortis Euronext 0.96 EUR +13.3%
FT Inv. Nyse 38.66 USD -1.90%
Goldman Sachs Nyse 75.65 USD -7.42%
Henderson Lse 64.25 GBp -5.16%
HSBC Investments Lse 360.7 GBp -4.43%
ING Euronext 2.50 EUR -4.39%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 1.45 EUR -7.40%
Invesco Nyse 9.83 USD +1.86%
Janus Capital Group Nyse 4.34 USD +1.87%
Jp Morgan Nyse 15.93 USD -4.03%
Julius Baer Swiss Market Exchange 21.24 CHF -7.00%
Legg Mason Nyse 11.14 USD -9.35%
Man Group Lse 159.1 GBp +4.26%
Mediobanca Borsa Italiana 5.34 EUR -4.64%
Mediolanum Borsa Italiana 2.10 EUR -4.65%
Morgan Stanley Nyse 17.18 USD -4.44%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 0.83 EUR -4.64%
Natixis Euronext 0.82 EUR -2.6%
Nordea bank Omxnordicexchange 41.0 SEK -0.24%
Raiffeisen Wiener Borse 15.25 EUR -0.32%
Schroders Lse 727.5 GBp +3.11%
Skandia (Old Mutual) Lse 31.80 GBp -2.15%
State Street Nyse 17.98 USD -6.88%
Ubs Swiss Market Exchange 9.05 CHF -4.93%
Unicredit Borsa Italiana 0.72 EUR -10.4%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X