Cautela a livello globale sui bond

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Novembre 2017 | 10:30

A cura di Anima Sgr
Sui mercati obbligazionari continuiamo a suggerire cautela a livello globale. Il giudizio non costruttivo riguarda le obbligazioni governative e quelle societarie a più alto merito di credito. Sugli strumenti a spread, come governativi dei paesi periferici, high yield ed emergenti la view, invece, è neutrale. Come abbiamo sottolineato, il 2018 dovrebbe vedere le banche centrali proseguire lungo il sentiero di normalizzazione delle politiche monetarie, e questo si dovrebbe tradurre in una risalita dei tassi di interesse.
Tuttavia, la prudenza delle banche centrali, unita a un’inflazione modesta, non ci fa presagire un movimento violento e disordinato. In questo contesto, la nostra idea è che le obbligazioni debbano essere trattate con attenzione ma non con timore, modificando in maniera flessibile l’esposizione al rischio tasso di interesse (duration) e alle valute, in modo da tener conto dei flussi internazionali e del balletto delle banche centrali.
Sul fronte valute e per quanto riguarda il dollaro, l’attuale fase di rafforzamento contro l’euro rappresenta una correzione del trend precedente, che potrebbe portare il rapporto fino a 1,15-1,16, senza tuttavia mettere in discussione la tesi di un apprezzamento strutturaledella divisa europea. Sulla sterlina la view diventa, seppur moderatamente, negativa, in virtù dell’incertezza associata agli sviluppi attesi del processo di Brexit.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti: è ancora “risk on”. Ecco perchè

Risparmio gestito, Anima: la raccolta cresce ancora

Fondi, Banco Bpm amplia l’offerta di investimenti ESG

NEWSLETTER
Iscriviti
X