Bb Biotech punta su large e mid cap

A
A
A
di Finanza Operativa 30 Novembre 2017 | 19:30

Focus sulle large e mid cap e sulle malattie metaboliche. È quanto spiegato dai manager di Bb Biotech, fondo svizzero incentrato sulle aziende biotecnologiche quotato sottoforma di azione a Milano (ma anche a Zurigo e Francoforte). Indicato a gennaio nell’ebook di Finanza Operativa tra le “10 idee di investimento per il 2017”, il titolo ha messo a segno una performance superiore al 15% comprensivo del dividendo staccato a marzo.
E nonostante il calo del 20% circa del dollaro, valuta di riferimento per il comparto, che ha penalizzato le performance per un investitore in euro. Guardando al portafoglio, il 40% delle posizioni riguarda l’oncologia, il 27% le malattie orfane e solo il 12% quelle metaboliche, che però già ora interessano quattro dei 10 principali titoli del fondo (Ionis, Radius Health, Alexion e Novo Nordisk). Portafoglio molto concentrato, peraltro, come nella filosofia della società, con i top 10 che da soli pesano per il 71% circa e i primi tre titoli per il 34 per cento.
Nel 2016 le approvazioni della FDA statunitense sono stati solo 22, quest’anno dovrebbero attestarsi tra 40 e 45. E nell’anno in corso il fatturato del comparto biotech (137,6 mld $) è salito solo del 5%, decisamente meno della media degli ultimi anni, anche se le attese per il 2018 di 149,4 mld indicano già un +8,5% circa, con un ritorno al valore medio. E le stime della società sulle società in portafoglio indicano una crescita media annua dei ricavi, tra il 2016 e il 2020, superiore al 20% circa.
Del resto, attualmente, il comparto biotech appare quello più sottovalutato guardando alla metrica del p/e: poco più di 10 volte gli utili, contro valori superiori alle 15x dell’S&P500, dell’Us Pharma e dell’Eu Pharma.
Quest’anno nel portafoglio del fondo, che vorrebbe essere esposto al “private equity” per circa il 10%, hanno fatto la comparsa due nuovi titoli (Five Prime Therapeutics e Idorsia) e ora gli investimenti sono più o meno divisi equamente tra large, mid e small cap. E per il 2018 si prospetta un nutrito elenco di “approval” di farmaci delle società in portafoglio da parte della Fda.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BB Biotech allunga il passo a Piazza Affari. I prossimi target

BB Biotech prossimo al completamento di un movimento a “V”

BB Biotech, l’approccio scientifico agli investimenti si conferma vincente

NEWSLETTER
Iscriviti
X