BPM, Banca Akros non delude

A
A
A
di Redazione 17 Marzo 2009 | 14:45
Banca Akros, un 2008 da record, ottenuto grazie a una strategia vincente. Un risultato che ha portato l’istituto a diventare un modello di fabbrica ad elevata specializzazione.

Pausa di riflessione per le maggiori piazze finanziarie del vecchio continente. A piazza affari l’S&P Mib a metà seduta registra una flessione di oltre il punto percentuale. Contrastato l’andamento dei titoli legati al comparto banche, con [s]Intesa Sanpaolo[/s] che cede oltre i due punti, con [s]UniCredit[/s] che invece registra un’ottima performance, guadagnando quasi i tre punti percentuali.

Ancora ottime notizie per [s]Banca Popolare di Milano[/s]. L’istituto guidato da [p]Roberto Mazzotta[/p], dopo aver concluso con successo la scalata di [s]Anima[/s] SGRe l’acquisto di [a]IntesaTrade[/a], può adesso contare anche sugli ottimi risultati ottenuti dalla controllata Banca Akros.

La banca d’investimento e di private banking del gruppo Banca Popolare di Milano ha infatti approvato il bilancio 2008. Banca Akros è riuscita a chiudere l’anno con un utile netto pari a 23.2 milioni di euro, che anche se in calo rispetto ai 46 milioni del 2007, vista l’attuale situazione del settore finanza è da considerarsi estremamente positivo. Il margine di intermediazione è stato pari a 83.7 milioni di euro, in calo solo del 10% rispetto ai 93.7 milioni del 2007. Positivo anche il [a]Core Tier 1[/a], valutato oltre il 13%.


   Banca Akros – CE Riclassificato 2008, fonte Bluerating.com

Un conto economico che di fatto rappresenta gli ottimi risultati raggiunti dalla gestione Akros, con l’attività di market making e intermediazione che ha ottenuto:
•    la leadership, per il quinto anno consecutivo,  a livello internazionale nelle opzioni [a]OTC[/a] sulle azioni italiane;
•    il primo posto assoluto nell’intermediazione obbligazionaria in borsa, con il 16% della quota di mercato sul [a]MOT[/a], sia con il 20% sul [a]EuroMOT[/a];
•    aumento dei volumi del 31% sull’area azioni estere;

Sul fronte clienti retail, il patrimonio medio per cliente si è attestato a 1.5 milioni di euro, in calo del 6% rispetto ai 1.6 del 2007.
Altro punto di forza di Banca Akros è l’area corporate finance, che ingloba le attività di Advisory, M&A e listing eseguite su aziende italiane, come la recente OPA fatta da BPM sulla società di gestione Anima.

La strategia adottata da Banca Akros, cioè l’innovazione e la specializzazione, è riuscita a portare l’istituto a diventare  “modello di fabbrica ad elevata specializzazione”.
Inoltre un utilizzo corretto degli analisti e del risk management è riuscita a tenere fuori dai propri portafogli titoli tossici, come ABS, mortage backed securities e CDOs. 2008 positivo per Banca Akros, premiata anche dall’agenzia Starndard & Poor’s, che ha mantenuto il giudizio ad “A-“.

Positivo anche l’amministratore delegato [p]Marco Turrina[/p], che ha commentato i risultati 2008: “Banca Akros si è confermata un importante e stabile punto di riferimento per investitori, controparti italiane ed estere, e clientela privata di elevato standing. La banca ha continuato ad investire in tecnologia e valorizzazione del capitale umano riuscendo ad operare con determinazione anche in un contesto di riferimento, complesso e senza precedenti, come quello del 2008. Ne è testimonianza la contrazione di solo il 10% dei nostri ricavi, la generazione di un ROE a doppia cifra, con un “Core Tier 1” pari ad oltre il 13%. Questo è il risultato di un’attenta politica di gestione dei rischi e di un modello di business focalizzato, che punta a consolidare la leadership nelle aree di business nelle quali siamo presenti”.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 58.65 EUR +3.34%
American Express Nyse 12.66 USD -3.28%
Axa Euronext 8.11 USD +6.05%
Azimut Borsa Italiana 4.07 EUR +7.17%
Banca Generali Borsa Italiana 2.24 EUR +0.90%
Bank of NY Mellon Nyse 22.66 USD -4.26%
Barclays Lse 5.31 USD +20.1%
BlackRock Nyse 103.9 USD -3.79%
BNP Nyse 103.9 EUR +9.33%
BPM Borsa Italiana 3.19 EUR +2.00%
Citigroup Inc Nyse 2.33 USD +30.8%  
Credit Agricole Euronext 7.96 EUR +8.24%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 32.34 CHF +5.89%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 26.58 EUR +1.91%
Dexia Euronext 2.06 EUR +9.57%
Fortis Euronext 1.26 EUR +2.19%
FT Inv. Nyse 46.37 USD -5.44%
Goldman Sachs N se 93.90 USD -4.96%
Henderson Lse 73.50 GBp +1.37%
HSBC Investments Lse 442.0 GBp +7.34%
ING Euronext 3.44 EUR +6.13%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 1.80 EUR +5.21%
Invesco Nyse 11.65 USD -5.20%
Janus Capital Group Nyse 5.10 USD -3.59%
Jp Morgan Nyse 23.09 USD -2.77%
Julius Baer Swiss Market Exchange 29.00 CHF +8.77%
Legg Mason Nyse 13.76 USD -6.39%
Man Group Lse 195.0 GBp +1.03%
Mediobanca Borsa Italiana 5.08 EUR +0.30%
Mediolanum Borsa Italiana 2.13 EUR +1.68%
Morgan Stanley Nyse 23.04 USD -9.39%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 0.90 EUR +0.73%
Natixis Euronext 1.14 EUR +9.42%
Nordea bank Omxnordicexchange 43.40 SEK +3.08%
Raiffeisen Wiener Borse 19.95 EUR +5.55%
Schroders Lse 763.5 GBp +1.19%
Skandia (Old Mutual) Lse 38.00 GBp -3.55%
State Street Nyse 23.12 USD +2.03%
Ubs Swiss Market Exchange 11.62 CHF +7.59%
Unicredit Borsa Italiana 0.97 EUR +5.86%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, la view di Anima in una fase di cambiamento di passo dei mercati

Caltagirone più forte in Anima

Anima: primo trimestre in chiaroscuro

NEWSLETTER
Iscriviti
X