Petrolio col fiatone verso nuovi massimi di periodo in scia al surplus Usa

A
A
A
di Finanza Operativa 12 Gennaio 2018 | 12:00

Benchè gli ultimi dati pubblicati dall’Eia abbiano evidenziato che la scorsa settimana le scorte commerciali Usa di petrolio hanno accusato una discesa di 4,9 milioni di barili per un totale di 419.52 milioni, contro le stime di una contrazione limitata a 3,9 milioni di barili, la produzione statutense di greggio ha segnato un calo di 290.000 barili al giorno facendo così venir meno i timori di una forte crescita produttiva ed evindeziando un surplus attuale di offerta.

Uno scenario che sta spingendo il petrolio Wti a segnare nuovi massimi di periodo con i corsi che hanno oltrepassato anche al soglia dei 64 dollari per barile. Certo, ormai da parecchi giorni tutti i principali indicatori e oscillatori tecnici sono entrati in territorio di ipercomrpato con la conseguenza che una correzione potrebbe essere dietro l’angolo. Tuttavia, visto l’impeto dell’ascesa il rally potrebbe anche proseguire, almeno in ottica di breve termine e portare le quotazioni a ridosso dei 66 dollari. Essenziale però posizionere uno stop loss a quota 63.

A Piazza Affari al rialzo sul petrolio Wti sono disponibili i seguenti Etc: Etfs Wti Crude Oil, Boost Wti Oil Etc, Sg Etc Wti Oil Collateralized, Etfs Eur Daily Hedged Wti Crude Oil, Etfs Wti 2mth Oil Securities, Boost Wti Oil 2x Leverage Daily Etp, Etfs 2x Daily Long Wti Crude Oil, Boost Wti Oil 3x Leverage Daily, Sg Etc Wti Oil +3x Daily Lev Collateral e Etfs 3x Daily Long Wti Crude Oil.       G.R.
Clicca sul grafico per ingradirlo
petrolio wti

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il petrolio Brent sui livelli del 2018. I prossimi target e gli Etc

Commodity: ecco il portafoglio in Etc che sfiora un rialzo del 60%

Mercati: il petrolio torna a volare in scia all’uragano Ida

NEWSLETTER
Iscriviti
X